Chi amministra Mondolfo si ricorda di Piano Marina solo alla vigilia delle elezioni

Chi amministra Mondolfo si ricorda di Piano Marina solo alla vigilia delle elezioni

Boris Santini, Cesare Volpini, Danilo Costieri (Lista Marotta): “Con noi il quartiere al centro delle scelte strategiche”

Chi amministra Mondolfo si ricorda di Piano Marina solo alla vigilia delle elezioni Chi amministra Mondolfo si ricorda di Piano Marina solo alla vigilia delle elezioni

MAROTTA – Da e per Piano Marina, tre candidati della Lista Marotta, Boris Santini, Cesare Volpini, Danilo Costieri, intervengono in difesa di questa zona fondamentale del nostro territorio. “Assistiamo in questi giorni – dicono i tre candidati – al ritorno di una figura che purtroppo conosciamo molto bene e di cui certamente non sentivamo la mancanza.

Si tratta del politicante o aspirante tale, in quota centrodestra o centrosinistra, che in periodo pre-elettorale si aggira per le strade di Piano Marina, a caccia di preferenze dei residenti.

Salvo poi dimenticarsi completamente dell’esistenza del nostro quartiere, fino alla successiva tornata elettorale.
In conseguenza di questo nefasto comportamento, un’intera area densamente popolata, in posizione assolutamente strategica, è di fatto relegata ai margini delle decisioni amministrative.

Ecco allora il senso del nostro impegno nella Lista Marotta: portare per la prima volta l’area di Marotta sud al centro delle scelte politiche nel prossimo quinquennio.

L’integrazione di Piano Marina nel progetto di nuova città, disegnato dalla Lista Marotta di Giancarlo Loccarini, è un presupposto fondamentale per il raggiungimento dello scopo, ovvero la crescita economica e la promozione sociale di tutto il Comune, di Marotta Mondolfo.

Non si tratta soltanto di reclamare una serie di interventi pubblici ormai assolutamente necessari nella nostra zona, ma anche di poter svolgere una funzione attrattiva per le iniziative economiche private, le imprese e i cittadini.

In quest’ottica, l’approvazione del nuovo piano particolareggiato della zona turistico balneare e del nuovo piano spiagge costituiscono un’assoluta priorità.

Ci impegneremo affinché l’area di Marotta sud venga adeguatamente collegata con le altre zone della nuova città e venga considerata il sito di prima scelta per la localizzazione dei servizi e delle strutture sportive, a vantaggio dell’intero territorio comunale, anche in relazione alle opere compensative collegate alla prossima realizzazione dell’outlet, che fortemente auspichiamo.

Riteniamo necessario, inoltre, avviare una serie di azioni volte a sopperire all’ormai cronica mancanza di servizi basilari ed essenziali come un semplice sportello bancomat, un piccolo ufficio postale, una vera e propria farmacia, soltanto per citare le carenze più evidenti.

Perché solo con l’inclusione ed il recupero delle zone lasciate ai margini, crediamo sia possibile una vera prospettiva di benessere collettivo.

E’ un grido di disperazione, quello che proviene da Piano Marina, ma anche un canto di speranza rivolto al futuro. E noi tre candidati siamo qui per questo: per tutelare e rilanciare il territorio che amiamo.

Votare Lista Marotta significa scegliere di essere protagonisti del proprio futuro”.

Nelle foto: i tre candidati della Lista Marotta e la cena organizzata l’altra sera nel quartiere di Piano Marina

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it