Apre a Fano il Fab-Lab Casa della tecnologia

Apre a Fano il Fab-Lab Casa della tecnologia

Per la creazione di start-up innovative: una concreta opportunità di lavoro per i giovani e l’occasione per ridare smalto al complesso cittadino di Sant’Arcangelo e alla Casa della musica

Apre a Fano il Fab-Lab Casa della tecnologia

di PAOLO MARIA ROCCO

FANO – L’iniziativa è rivolta ai giovani: a creare, per loro, un percorso di conoscenze all’avanguardia e nuove e concrete opportunità di lavoro. Si tratta del Fab-Lab Casa della Tecnologia che si è inaugurata a Fano qualche giorno fa. I professori Loris Penserini e Emanuele Tonucci, docenti all’ITE “Cesare Battisti” di Fano, e il professor Domenico Consoli, membri dell’Associazione IES-Informatica e Società Digitale portano quindi nella Città della Fortuna know-how e innovazione, e, insieme, un nuovo modo di intendere la sperimentazione in perfetta simbiosi con tendenze e mercato. «Il Fab/Lab –ci spiegano- diffonderà la cultura dei laboratori digitali e del making (fai-da-te). Lo spazio tecnologico cercherà di aggregare e appassionare i giovani all’elettronica e all’informatica. I ragazzi che frequenteranno il Centro apprenderanno i principi del coding, della stampante 3D, dell’automazione, della robotica e dei droni, evoluzione dei robot, oramai entrati nella nostra vita quotidiana. Sui droni si svilupperanno anche studi scientifici di applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale che siano in grado di fare seguire ai piccoli velivoli, in totale autonomia, qualsiasi tipo di percorso».

Fruitori di queste conoscenze saranno innanzitutto gli studenti delle scuole del territorio, di ogni ordine e grado: «Coinvolgeremo gli studenti, compresi quelli universitari ma anche i docenti, gli appassionati alla materia e quanti hanno curiosità di apprendere queste nuove tecnologie. In questa direzione verranno proposte conferenze scientifiche, sperimentazioni digitali e incontri didattici con lo scopo di diffondere la cultura informatica dal punto di vista applicativo». Una programmazione che avrà come suo naturale orizzonte «mettere in grado i giovani di creare piccole aziende innovative a elevato contenuto tecnologico». Il Fab-Lab Casa della Tecnologia –che si propone, quindi, non solo come una vera e propria fucina di idee ma come cantiere di realizzazione di quelle idee e sperimentazioni- sarà aperto da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle 19 e dal prossimo Settembre anche di mattina per gli incontri con le scuole. Riserva, poi, ulteriori sviluppi pratici e innovativi il rapporto che il Fab/Lab stringe, da subito, con la Casa della Musica per istituire un Progetto che è già una bella realtà, il FabLab Sant’Arcangelo di Fano – Musica e Smart city. Attraverso il progetto è stato possibile, così, riattivare nel complesso immobiliare del Sant’Arcangelo (ubicato al numero 66 di Corso Matteotti) la Casa della Musica, «uno spazio dedicato ad appassionati di tutte le età che vogliono semplicemente utilizzarlo come luogo di ascolto e visione di materiale musicale, ma soprattutto con due sale prove per le band del territorio.

La sala prove della Casa della Musica, che sarà aperta tutti i pomeriggi (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 20 e il martedì e giovedì dalle 18 alle 23), è prenotabile gratuitamente al n. 366/1199449». Il progetto, che si avvale del cofinanziamento della Regione Marche e del dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, è realizzato dal Comune di Fano, assessorato alle Politiche giovanili, con la collaborazione di diversi partner: amministrazione provinciale di Pesaro Urbino, Associazione Culturale Fano Music Story, Associazione Culturale Informatica e Società Digitale (IES), Zarri Comunicazione, collettivo Re-Public, Diesmn, Ambito Territoriale Sociale VI – Comune di Fano, e sarà attivo fino al prossimo Dicembre. Ma è attraverso una proficua sinergia tra Enti Locali che, fin da adesso, sono in vigore 4 borse di lavoro per altrettanti giovani: «Grazie al finanziamento della Regione Marche si riaprono i locali della Casa della Musica – spiega l’assessore Caterina Del Bianco – un servizio alla città, ai giovani, gratuito, e dedicato anche agli appassionati.  Nasce un binomio quello tra musica e tecnologia che ha permesso di attivare 4 borse lavoro per i giovani del territorio e che intercetta i due interessi prevalenti del mondo giovanile». Nel complesso di Sant’Arcangelo che viene così valorizzato verrà messa a disposizione degli utenti anche una sala aggregativa dotata di materiale musicale riprodotto da storici supporti fonografici (dischi in vinile, audiocassette, vhs, cd, dvd) decorata sulle pareti da grandi immagini dei miti della musica rock. Nella struttura sono esposte due mostre permanenti: locandine cinematografiche di film musicali degli anni ’60, ’70, ’80 e immagini di storici musicisti fanesi che hanno interpretato l’evoluzione della musica moderna, dagli anni ’30 a oggi.

La Casa della Musica, coordinata dall’associazione Fano Music Story e gestita dai due giovani che sono stati selezionati attraverso un bando e che usufruiranno di una borsa lavoro, ha un ampio spazio all’aperto che favorisce la messa in scena di eventi musicali, convegni e incontri in cui la musica di ogni stile e genere è protagonista. «La Casa della Musica potrà ospitare anche 34 gruppi alla settimana nelle sue due sale prove – spiega Paolo Casisa dell’associazione Fano Music Story – per questo siamo disponibili a intercettare le richieste che provengono da tutta la provincia».

Da ricordare, infine, che oltre alla Musica uno spazio di rilievo è assegnato appunto alla ricerca tecnologica e alle Sperimentazioni Digitali con il coordinamento dell’Associazione culturale fanese IES tramite due giovani, selezionati dal bando indetto dal Comune, impegnati nel laboratorio del FabLab.  Interessante notare che per una borsista della Casa della Tecnologia è stato attivato un tirocinio con il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università Politecnica delle Marche.. Insomma, suggerisce il professor Domenico Consoli: «Il FabLab, che mira a stimolare i giovani all’uso della tecnologia, è uno dei pochi che in Italia aggrega la tecnologia all’arte in generale e alla musica in particolare. Il FabLab S. Arcangelo di Fano è un modello innovativo che presenteremo in opportune conferenze nazionali relative alle start-up innovative e alle tecnologie digitali». Per maggiori informazioni: Ufficio stampa:  Zarri comunicazione srl – Via Apolloni 29 61032, Fano (Pu) – Mail: redazione@zarricomunicazione.it  – Tel: 0721/1796620

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it