Continua lo scontro ad Urbino tra il Pd ed il Movimento 5 Stelle

Continua lo scontro ad Urbino tra il Pd ed il Movimento 5 Stelle

Dura replica alle accuse lanciate dal segretario cittadino, Federico Scaramucci

Continua lo scontro ad Urbino tra il Pd ed il Movimento 5 Stelle URBINO – Il Pd locale cerca sempre gli inciuci segreti di Gambini. Questa volta gli imbrogli, secondo il direttivo dem locale, sono a braccetto tra il sindaco e il M5S. <Abbiamo avuto notizia – sottolinea il segretario locale Federico Scaramucci – che il sindaco Gambini sta trattando segretamente la concessione in uso di alcuni spazi comunali a favore dei pentastellati. Se la cosa fosse vera dimostrerebbe ancora una volta che Gambini non è trasparente nei confronti della cittadinanza, oltre che della sua maggioranza e non condivide in maniera equilibrata le scelte che compie.

Inoltre il Movimento 5 Stelle, che parla tanto di trasparenza, sta forse trattando la possibilità di avere una sede gratis dal Comune di Urbino in cambio di sostegno in consiglio comunale? Ma quale è il motivo, poi, di dare una sala al Movimento dei grillini? Ci sono – conclude Scaramucci – tante associazioni, contrade, gruppi che potrebbero aver bisogno di una sala, uno spazio civico, una sede. Perché Gambini, per questi, non si adopera tanto? Forse perchè già pensa alle prossime elezioni?>.

<Complimenti al Pd per la fantasia – replica il M5S – Ce ne vuole tanta per raccontare menzogne e per diffamare. Il Pd urbinate è sempre più vergognoso, insinuando di inciuci e segreti si, ma di pulcinella, visto che se avessimo una sede concessa dal Comune, si saprebbe un minuto dopo. Complimenti anche per la spudoratezza, visto che le proprie sedi le paga coi soldi pubblici (quando e se le paga – vedi Roma). Cogliamo l’occasione per lanciare un appello ai proprietari di qualche locale sfitto ad Urbino da concederci in Continua lo scontro ad Urbino tra il Pd ed il Movimento 5 Stellecomodato d’uso (che lasceremmo immediatamente se lo stesso trovasse da affittare), in quanto tutti sanno che il Movimento non usa i soldi pubblici, a differenza dei succhiatori di sangue dei Partiti, che anche quest’anno si sono accaparrati milioni di euro di soldi dei contribuenti anche per mantenere le loro sedi>.

Il consigliere Emilia Forti è ancora più incisiva: <Dopo aver ascoltato tutti gli attivisti del meetup posso affermare che nessuno di noi ha mai avuto incontri o contatti con il sindaco Gambini in merito all’ottenimento di una sede. Pertanto dal momento che vi siete premurati di rendere pubblica una notizia inesistente chiedo siano resi altrettanto pubblici gli attori della commedia>. (eg)

Nelle foto: Emilia Forti e Federico Scaramucci

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it