Le canoe invadono la spiaggia di Falconara

Le canoe invadono la spiaggia di Falconara

Le canoe invadono la spiaggia di Falconara Le canoe invadono la spiaggia di FalconaraLe canoe invadono la spiaggia di Falconara Le canoe invadono la spiaggia di Falconara

FALCONARA – Domenica mattina la spiaggia di Villanova è stata invasa dalle canoe. Una 60ina di Kayak da tutta la regione, sono partite dalla sede della Lega Navale di Falconara alla volta di Marina Dorica. Tappa a Palombina Vecchia, arrivo al porto turistico e ritorno.

“Finalmente il golfo di Ancona viene unito attraverso un’iniziativa a livello regionale e che tocca le varie realtà che si affacciano sul nostro mare con la stessa dignità – dichiara l’assessore Clemente Rossi -. Un bel segnale di collaborazione anche per un’azione Comune tra Falconara, Ancona l’Autorità portuale e i vari soggetti che operano sul nostro litorale”.

A salutare la partenza delle canoe l’assessore allo sport Clemente Rossi, il consigliere comunale Ivano Astolfi, il Comandante della Sezione Mare Rocco Polimeno e il Presidente della Lega Navale Stefano Cherri.

Una sessantina di amanti del kayak provenienti da diversi Comuni della regione (Fossombrone, Fermo, Ancona, Agugliano, Porto Recanati, San Benedetto per citarne alcuni) hanno partecipato con le loro famiglie ad una giornata all’insegna dello sport e dell’amicizia.

Mentre gli atleti si spostavano lungo la costa in direzione sud sfilando davanti agli stabilimenti balneari della città i ragazzi della canoa polo dimostravano le loro abilità nel palleggiare con le pagaie.

Poi tutti a fare merenda a Palombina Nuova ospiti dell’Associazione Ondanomala dove i ragazzi hanno potuto cimentarsi con i sup (stand up paddle) mentre i più grandi proseguivano la regata assistiti dal gommone del Salvamento fino alla Lega Navale di Ancona per poi tornare indietro, tutti insieme fino alla Base Nautica dove chi non ha partecipato ha potuto godersi il sole sui lettini sotto gli ombrellini posti nel prato.

“La spiaggia ha le sue criticità ma insieme a tutti gli enti coinvolti a vario titolo, dobbiamo risolverli – commenta Clemente Rossi -. La rabbia degli operatori e dei bagnanti è più che giustificata ma a mio avviso c’è chi cavalca la protesta mascherando con un interesse diffuso, un tornaconto personale e politico. La spiaggia falconarese ha grandi potenzialità in termini di servizi e attività sportive e ricreative”.

La giornata si è conclusa all’ex tiro a volo di Villanova, tirato a lucido dalle Associazioni, per una grande abbuffata di spaghetti con i moscioli nostrani, grazie ad esperti volontari cucinieri che hanno allestito un banchetto al quale hanno partecipato oltre cento persone.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: