Un successo a Falconara il pranzo del 1° maggio

Un successo a Falconara il pranzo del 1° maggio

E’ stato organizzato dal Gruppo comunale della Protezione civile in collaborazione con l’associazione Aranciò. Anche senza la prevista biciclettata non è mancata l’allegria

Un successo A Falconara il pranzo del 1° maggio

FALCONARA – Anche senza la biciclettata non è mancata l’allegria alla festa del primo maggio del Gruppo Comunale di Protezione civile in collaborazione, per l’edizione 2016, con l’associazione Aranciò che ha contribuito all’organizzazione del pranzo. Annullata per maltempo la passeggiata in bici per la città. Ma la festa è continuata al Palabadiali.  Pronto infatti il piano B che come da previsioni è scattato a causa del maltempo. Tutti al coperto nel palasport per pranzare all’asciutto e passare una giornata in compagnia.

Prima del pranzo non è mancato il saluto ufficiale dell’Amministrazione comunale portato a tutti i presenti dal vicesindaco Stefania Signorini. Nel pomeriggio è passato anche il Sindaco Goffredo Brandoni. Oltre 150 i coperti per il menù a dieci euro preparato per l’occasione dal personale Gemeaz che gestisce la mensa comunale e che ha dimostrato ancora una volta una grandissima disponibilità per mezzo del capo area Simone Musciano. Un pasto completo molto gradito lasagna al ragù, scaloppa prezzemolata, pollo arrosto, pomodori gratinati, patate arrosto, acqua e dolce. In una cornice davvero speciale. Sul mitico campo di volley cittadino è stato allestita una tavolata a ferro di cavallo. Un colpo d’occhio spettacolare e rappresentativo del clima conviviale della giornata passata insieme.  E poi Truccabimbi, palloncini, baby dance e giochi di una volta, per una giornata all’insegna del divertimento. Hanno inoltre collaborato a vario titolo all’organizzazione della giornata anche i Pionieri di Rocca Mare che hanno fornito i tavoli, i dirigenti del Città di Falconara Bramucci, Balzani e Malatesta per la disponibilità per l’apertura e la presenza al palazzetto. Tra gli altri anche il coordinatore del gruppo comunale di protezione civile Alessandro Ferrucci per la gestione e il tempo dedicato, Luca Cappanera per l’assistenza e i rapporti tra protezione civile e Comune. Non solo. La Lega Navale per supporto tecnico, l’Associazione Salvamento per la dimostrazione delle tecniche di soccorso e massaggio cardiaco, la Croce Gialla per l’assistenza medica e per il supporto alla biciclettata, infine i negozianti di I love shopping Falconara che hanno messo a disposizione la loro rete per le prenotazioni.

Unico neo, per cui gli organizzatori non perdono l’occasione di scusarsi ancora, l’impossibilità di accettare l’adesione di una ventina di persone dell’ultim’ora. Nonostante la prenotazione obbligatoria entro il venerdì sera  sono state accettate adesioni fino all’ultimo minuto, ma terminate le scorte di pasti acquistate in più per permettere anche adesioni last minute, non era proprio possibile accettare altri ospiti. Ma sono già invitati ad iscriversi per il prossimo anno in cui si festeggerà la quinta edizione della biciclettata, sperando nel bel tempo, per una festa ancora più grande.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it