Tunisino arrestato per detenzione di un fucile

Tunisino arrestato per detenzione di un fucile

Un marittimo cinquantenne bloccato dai carabinieri nella sua abitazione di Montemarciano

Tunisino arrestato per detenzione di un fucile

SENIGALLIA – I carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un tunisino 50enne, marittimo, regolare in Italia, per il reato di detenzione illegale di arma comune da sparo e relativo munizionamento.

Ieri sera, i militari della Stazione di Montemarciano, utilizzando la legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza, hanno fatto irruzione nell’appartamento del tunisino in via Leopardi, rinvenendo nel sottoscala in prossimità della porta d’ingresso, nascosto in un sacco sotto del legname, un fucile monocanna, senza marca, calibro 36, in perfetto stato di efficienza ed una scatola contente 29 cartucce Fiocchi dello stesso calibro.

L’uomo, noto alle forze di polizia, ha dichiarato di aver trovato il fucile per caso, un po’ di tempo fa, quando era stato chiamato su commissione di alcuni conoscenti a svuotare una cantina. Non sapendo cosa fare del fucile lo aveva nascosto a casa sua.

Il fucile e le munizioni sono state sottoposte a sequestro. Il tunisino invece è stato accompagnato in regime di arresti domiciliari alla propria abitazione.

Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto rinviando la discussione del processo al 16 ottobre prossimo.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it