Troppi furti, nel Senigalliese cresce la preoccupazione

Troppi furti, nel Senigalliese cresce la preoccupazione

Troppi furti, nel Senigalliese cresce la preoccupazione

Bruno Massi scrive ai sindaci dei Comuni delle Valli del Misa e del Nevola e li invita a prendere delle iniziative concrete, a partire dall’utilizzo degli strumenti di videosorveglianza

Troppi furti, nel Senigalliese cresce la preoccupazione di BRUNO MASSI*

SERRA DE’ CONTI – In questi ultimi tempi sento sempre più i cittadini preoccupati del ripetersi di furti nelle sedi di attività economiche e nelle singole abitazioni; ciò crea una situazione di paura e di impotenza per l’insicurezza in cui viene a trovarsi ognuno di noi all’interno dei luoghi di lavoro e in particolare nella propria intimità familiare. Anche se i danni economici non sono rilevanti questa continua preoccupazione e questa persistente insicurezza persino nelle proprie mura domestiche generano paura, rabbia e sfiducia nelle istituzioni pubbliche, come voi ben sapete.

Più che alle amministrazioni comunali il compito di individuare i colpevoli e renderli inoffensivi con le sanzioni che meritano compete agli organi di sicurezza e alla magistratura, tuttavia il ruolo che hanno sempre svolto e che possono continuare a svolgere le amministrazioni comunali nel collaborare con le strutture preposte per assicurare maggiore sicurezza è molto importante.

Negli ultimi tempi si nota che un contributo significativo per individuare gli autori dei misfatti lo svolgono gli strumenti di videosorveglianza, tanto è vero che tutti voi state prestando molta attenzione a progetti di videosorveglianza in ogni comune, così almeno appare dalle notizie di stampa. A tal proposito nelle vallate Misa e Nevola sarebbe molto utile predisporre e realizzare un progetto che veda un unico impianto di videosorveglianza comprendente tutti i comuni cosa possibile adeguando la rete Misanet già esistente. Ciò consentirebbe un minor costo unitario, una più facile specializzazione nella gestione e nel controllo dei dati consentendo una più agevole collaborazione con le forze di sicurezza e con la Prefettura e la Questura, contribuendo alla individuazione dei responsabili delle attività criminose. So che siete impegnati per realizzare una maggiore integrazione per una gestione associata delle competenze delle vostre amministrazioni e come avete già fatto per i servizi sociali si potrebbe fare anche per il servizio di videosorveglianza, contribuendo anche ad una migliore efficienza almeno per una parte delle loro competenze dei vigili urbani. Le decisione di inviarVi queste considerazioni deriva dalla preoccupazione e dalla rabbia sempre più pressante che ho ascoltato e che ascolto incontrando i cittadini nelle ultime settimane e che sicuramente è difficile da eliminare; sarebbe però nell’interesse di tutti poter almeno contribuire a ridurla.

Ringraziando per l’attenzione che darete a questa breve riflessione, vi auguro buon lavoro e invio distinti saluti.

*ex sindaco di Serra de’ Conti

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: