Nelle Marche nuove strategie per l’assistenza sanitaria

Nelle Marche nuove strategie per l’assistenza sanitaria

A Jesi occasione di incontro per le tre regioni dell’Italia di mezzo. Avviata la seconda Conferenza interregionale che mette a confronto le strategie e le esperienze di Marche, Umbria e Toscana. Il presidente della Commissione regionale Sanità, Fabrizio Volpini: “Sulle politiche sanitarie e socio assistenziali c’è il massimo impegno del Governo regionale per un vero e proprio cambio di paradigma”

Nuove strategie per la non autosufficienza.

JESI – Un evento che mette a confronto esperienze e obiettivi di Marche, Umbria e Toscana sulle strategie assistenziali e la non autosufficienza, quello che si è aperto oggi a Jesi, presso l’Hotel Federico II, organizzato dalle Commissioni Sanità dei Consigli regionali delle tre Regioni del centro Italia.

Si tratta del secondo appuntamento programmato dalle Commissioni per realizzare un focus sui problemi che riguardano, in generale, le difficoltà dell’anziano e le cronicità con una particolare attenzione al territorio.

“Un’iniziativa – ha detto nel suo intervento il Presidente della Commissione Sanità della Regione Marche, Fabrizio Volpini – che testimonia il cambio di paradigma che il nuovo Governo regionale sta concretizzando rispetto alle problematiche sanitarie e socio – assistenziali. Gli atti amministrativi che la Giunta regionale ha messo in campo, dopo la riconversione dei piccoli ospedali, vanno nella direzione di rispondere in maniera sempre più appropriata ai bisogni e alle necessità di tutti i marchigiani.”

Diversi gli argomenti trattati in questa prima giornata durante la quale si è parlato di progetti per nuove strategie di assistenza dei sistemi informativi, di reti dei servizi, di percorsi diagnostico – assistenziali sperimentali per le demenze, dei servizi a supporto delle famiglie. Ma anche d’innovazione e tecnologia di assistenza ai non autosufficienti, di potenzialità delle ultime tecnologie nell’ambito dell’assistenza domiciliare, di reti cliniche, di presa in carico della cronicità e di prevenzione della disabilità.

La Conferenza interregionale è inoltre un’iniziativa, come ha detto il Presidente Volpini, che: “rappresenta una prova generale per una macro regione intesa come scambio e condivisone di esperienze diverse tra Regioni che hanno caratteristiche simili, come sta avvenendo anche in altri ambiti e settori con lo scopo di trarre, dai tratti comuni, una idea di sviluppo condivisa.”

La giornata di oggi si concluderà con la presentazione, da parte di Don Vinicio Albanesi, Presidente del Consiglio di Indirizzo Inrca, del 5° Rapporto “Assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia”.

La due giorni si chiuderà domani con l’intervento del Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli.

Nelle foto: i presidenti delle tre Commissioni regionali di Marche, Umbria e Toscana

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it