La Lista Marotta: “Facciamo nascere la nuova città”

La Lista Marotta: “Facciamo nascere la nuova città”

La Lista Marotta: “Facciamo nascere la nuova città” 

E’ tempo di dare vita al sogno ed alle prossime elezioni amministrative sarà possibile decidere come sarà il suo prossimo futuro

La Lista Marotta: “Facciamo nascere la nuova città”La Lista Marotta: “Facciamo nascere la nuova città”MAROTTA- “L’abbiamo sognata da tempo. Ci siamo battuti per lei. L’abbiamo amata fin da subito. Ora è tempo di dare vita al sogno”. Questa la dichiarazione della Lista Marotta, alla vigilia della festa della mamma.
Perché dopo lunghe battaglie, a distanza di due anni dall’unificazione territoriale, Marotta giunge a queste elezioni senza frammentazioni ed ha la possibilità di scegliere, di decidere come sarà il suo prossimo futuro.
Perchè Marotta unita è stata solo l’inizio di un desiderio. Ora è tempo di costruire, con progettualità e concretezza. Di cercare il benessere per tutta la comunità. E’ tempo di vedere il sogno crescere.

“Noi siamo per la città policentrica cambiando l’art. 2 dello statuto comunale, frutto di una visione superata e di centralità del capoluogo – continua la nota della Lista Marotta-. Una nuova città in cui c’è un centro storico, socio sanitario, una zona turistica, vari quartieri ed infrastrutture e collegamenti adeguati. Questo è il nuovo. Da qui bisogna partire. Avere la consapevolezza del percorso che ci ha portati a questo, delle trasformazioni urbanistiche, sociali ed identitarie che ci sono state, avere un progetto importante, partito da un sentimento comune forte, poter disporre di contatti e conoscenza delle procedure burocratiche, è un valore aggiunto, a nostro avviso”.
L’altro tema importante nella Lista Marotta è la trasformazione del nome del Comune, aggiungendo il nome “Marotta” (il nome verrà deciso con un referendum comunale) al fine di identificare l’origine storica e l’importante vocazione turistica del territorio.
“Perché una località turistica senza una sua identità forte e definita – evidenzia la Lista Marotta nella nota – non riesce ad essere promossa come merita. Vogliamo la trasformazione del nome per dare ancora maggiore risalto alle due ricchezze del nostro territorio: la collina e il mare, il borgo storico e la spiaggia, due vacanze in una si diceva una volta; la nostra forza, quello che ci differenzia e contraddistingue.”
Terzo punto di questa prospettiva policentrica è il coordinamento con le popolazioni e le istituzioni interessate alla realizzazione della città della bassa e media valle del Cesano. Sempre seguendo la ferma convinzione, che nel gioco di squadra, uniti, ognuno con le sue specificità, si può solo essere più forti, meglio rappresentati e più incisivi negli interventi da adottare.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it