Istituto “Battisti” di Fano, al via il 6 giugno i lavori di adeguamento sismico

Istituto “Battisti” di Fano, al via il 6 giugno i lavori di adeguamento sismico da parte della Provincia

Nella Città della fortuna interventi anche su “Olivetti” e “Torelli”, per un totale di 3 milioni e 250mila euro. Tagliolini: “L’edilizia scolastica è una priorità, i giovani devono vivere in ambienti sicuri”

Istituto “Battisti” di Fano, al via il 6 giugno i lavori di adeguamento sismico

FANO – Partiranno il 6 giugno i consistenti lavori di adeguamento sismico dell’istituto “Battisti” di Fano, per un importo di 1,2 milioni di euro derivati da risorse ministeriali assegnate alla Provincia di Pesaro e Urbino dalla Regione Marche in seguito ad un progetto presentato. I lavori verranno svolti in parte nei mesi estivi ed in parte nell’estate 2017, per consentire durante l’anno la continuità didattica. Innovative le tecniche che verranno utilizzate, con intonaci “armati con fibre di vetro” che danno alte prestazioni strutturali e velocità di esecuzione.

“L’edilizia scolastica – evidenzia il presidente della Provincia Daniele Tagliolini -, è uno dei settori fondamentali rimasti alle Province e rappresenta per noi una priorità, i giovani devono poter vivere in ambienti sicuri, visto che a scuola passano molto del loro tempo”.

La Provincia sta attuando altri importanti interventi negli istituti superiori di Fano, come il risanamento di una porzione di Palazzo de’ Petrucci, sede dell’istituto “Olivetti”, per un importo di 550mila euro. Avviati per problemi urgenti al tetto, i lavori continueranno anche nelle aule, attualmente non utilizzate, per arrivare al completamento entro la fine del 2016.

Altri lavori in corso sono quelli per la bonifica dall’amianto dell’involucro esterno del “Torelli”, sostituito con una facciata del tipo “continuo” (vetro e alluminio) ad alta efficienza energetica. Sull’edificio si sta procedendo anche all’adeguamento sismico e con l’inizio delle vacanze estive si completerà l’intero intervento, per il quale sono stati stanziati 1,5 milioni di euro, così da arrivare al nuovo anno scolastico con uno stabile completamente rinnovato.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it