Il M5S di Mondolfo Marotta: “Più vicini al territorio”

Il M5S di Mondolfo Marotta: “Più vicini al territorio”

Il M5S di Mondolfo Marotta: “Più vicini al territorio”

Nel programma elettorale l’impegno per renderlo decoroso e agibile e per offrire sicurezza e rifugio. I problemi legati all’erosione, agli allagamenti e quelli presenti nel centro storico

Il M5S di Mondolfo Marotta: “Più vicini al territorio”

MONDOLFO – Dal candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Mondolfo Marotta, Giovanni Berluti, riceviamo: “Più vicini al territorio.  Questo è il titolo della prima delle nostre 5 stelle che compongono il nostro programma elettorale 2016-2021.

Un territorio deve essere sicuro, decoroso e “agibile”, offrire sicurezza e rifugio.

Potremmo dire che Marotta è bella perché ha il mare che la rende attraente ma estremamente fragile dal punto di vista idrogeologico e dell’erosione della costa: problemi molto seri che stanno via via danneggiando le imprese turistiche locali.

Mondolfo è più sicura ma in mancanza di un’adeguata vocazione territoriale si sta pian piano svuotando e la sua bellezza viene soffocata dall’incuria dei luoghi dell’Arte e da una inadeguata cura del decoro urbano.

Per il problema di erosione della costa Il M5S Mondolfo Marotta ha preso contatti con l’Università Federico II di Napoli che ha già collaborato con successo con altre amministrazioni che hanno adottato le REEF BALL (scogliere forate) una soluzione efficace ed eco-sostenibile che oltre a favorire la ricostruzione costiera facilita il ripopolamento della fauna marina.

Per affrontare l’annoso problema degli allagamenti e mettere in sicurezza gli abitanti di Marotta Nord, sono stati individuati i RAIN GARDEN sistemi di drenaggio urbano eco-sostenibili e ipotizzata la realizzazione di un BACINO DI LAMINAZIONE con annesso Parco Urbano, parcheggi, spazi di socializzazione così come piste ciclabili e chioschetti: un progetto ambizioso che si inserisce anche nell’azione di rilancio del Turismo.

Un altro intervento necessario è l’aggiornamento delle reti fognarie con priorità alle sedi ove manca sistema di  fitodepurazione. Sempre a Marotta, per ciò che riguarda il lungomare, la viabilità e le infrastrutture sono in programma la messa in sicurezza dell’esistente pista ciclabile sul lungomare Faa di Bruno e l’abbattimento con riposizionamento dei tamerici con i quali si darà vita, come a Cesenatico, alla Spiaggia delle tamerici.

Le opere principali da eseguire a Mondolfo sono la riqualificazione del centro storico, la ristrutturazione del Teatro Adriatico, del Chiostro di Sant’Agostino e una adeguata sistemazione dell’accessibilità per la Chiesa di San Gervasio.

Sono previsti iniziali interventi di “lifting” di modesta entità, mentre tutte le opere descritte dovranno essere finanziate attraverso il ricorso ai fondi previsti sia a livello regionale che europei.

A tale scopo segnaliamo che sono già iniziati i nostri contatti con i rappresentanti del M5S nelle istituzioni e, sia a livello europeo che regionale, abbiamo già ricevuto collaborazione per l’individuazione dei fondi necessari.

Per ciò che riguarda il progetto outlet, fermo restando il nostro monito sulle ricadute di una tale opera sull’ambiente, sull’inquinamento atmosferico, la viabilità, e l’impatto idro-geologico, vigileremo sull’utilizzazione degli oneri di urbanizzazione che saranno destinati per opere di mitigazione ambientale e mobilità sostenibile. Mentre per il passaggio a livello prevediamo azioni di integrazione e modifica delle opere compensative.         Un piano programmatico ambizioso ma concreto che andremo a realizzare con la collaborazione di tutti i cittadinanza che crediamo debba sempre essere coinvolta nella vita dell’amministrazione comunale.

Accompagniamo il presente comunicato con la foto dei candidati consiglieri del M5S che hanno collaborato allo studio e preparazione di questo punto specifico del programma elettorale e cioè: Alessio Bartolucci, ingegnere edile, Giuseppe Montanari ingegnere edile, Fabrizio Bellagamba perito elettronico”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it