Contestata in Consiglio la strategia amministrativa di Ostra Vetere

Contestata in Consiglio comunale la strategia amministrativa di Ostra Vetere

Il consigliere Luca Marini (Patto per Ostra Vetere) prende in esame tutti gli argomenti presenti nella relazione al bilancio di previsione 2016-2018 e li boccia

Contestata in Consiglio la strategia amministrativa di Ostra Vetere

Contestata in Consiglio la strategia amministrativa di Ostra Vetere OSTRA VETERE – La riunione del Consiglio comunale di Ostra Vetere, imperniata sul bilancio di previsione 2016-2018 ha consentito al consigliere Luca Marini (Patto per Ostra Vetere), di prendere in considerazione tutti gli argomenti esposti dall’Amministrazione comunale.

“Premesso che la stesura del Bilancio di Previsione 2016-2018 così come viene presentata al Consiglio comunale  nella veste di Documento Unico di Programmazione  – ha affermato Luca Marini – è nata dall’esigenza di monitorare la finanza pubblica per raccordarla ai sistemi contabili e agli schemi di bilancio adottati in ambito europeo , è evidente l’inadeguatezza di questa amministrazione nell’ambito della programmazione e della realizzazione delle azioni politico amministrative. Nel Dup si parla di strategia  e di operatività, il tutto riferito al Programma di governo presentato dalla vostra Giunta al momento dell’insediamento ed illustrato nella Delibera di Consiglio Comunale n.17 del 18-09-2013.  Questo documento contiene infatti l’impegno che avete preso con i cittadini  sulle politiche e le opere da realizzare durante il vostro mandato .

“Parlare di strategia – ha quindi aggiunto il rappresentante della lista Patto per Ostra Vetere –  significa avere bene in mente le modalità con cui proiettare la nostra comunità nel futuro e la vostra azione politica sembra completamente priva di una strategia  economica , sociale , culturale e turistica  . Infatti  adottare  una strategia implica di conoscere a fondo le caratteristiche della popolazione , del territorio e della struttura organizzativa  del Comune  ,  invece il documento che ci presentate è scollegato dalla realtà e incoerente rispetto al programma di governo che avevate promesso di realizzare .   Ha invece tutto l’aspetto di una “favola” che ci volete raccontare . Tale “Favola” ,come avete dimostrato nei tre anni trascorsi , è stata modificata e adattata giorno per giorno senza lungimiranza né volontà di impegno progettuale rivolto al futuro .

Ostra Vetere è un paese di 3358 abitanti di cui 190 in età prescolare , 236 in età scuola dell’obbligo , 472 in età forza lavoro – occupazione ( 15/29 anni) ,1682 in età adulta (30/65 anni ), 778 in età senile (oltre 65 anni).

Se questo è il quadro di riferimento come si fa a scrivere di voler immaginare Ostra Vetere come una città  ”- a misura di bambino prima di attuare qualsiasi politica-“?  A me sembra che la realtà mostri invece un paese la cui popolazione è costituita per la maggior parte da adulti e persone anziane e che le problematiche poste da questo dato demografico significativo siano state da voi totalmente trascurate .

“Realizzare una città a misura di bambino- ha quindi aggiunto Luca Marini –  è una bella dichiarazione d’intenti ma deve fare i conti con la realtà . Sembra che per voi realizzare questo obiettivo comporti , per esempio , togliere di mezzo magicamente le auto in circolazione .  E’ per questo che dichiarate di voler approntare un “Piano urbano per la mobilità”  ? La nostra “metropoli” collinare, secondo quanto avete scritto, necessita infatti che vengano privilegiati gli spostamenti “ a piedi” e in bicicletta e dunque avete programmato più marciapiedi e  uso di biciclette per tutti . A parte il Sindaco che si dice sia un “ Ciclope” , vorremo avere un esempio di quanto sia attuabile il vostro obiettivo dal Vicesindaco Brocanelli , dall’assessore Rotatori , dall’assessore Brunetti , dal capogruppo di maggioranza Manoni e dalla consigliera Campolucci . Siccome  per una volta vogliamo credere  a quanto scrivete, siamo sicuri che nei prossimi giorni vi vedremo arrivare in Comune o in piazza in bicicletta . L’età e l’allenamento non saranno un problema per voi, ma per tutti gli altri cittadini di Ostra Vetere ?   Forse l’ingegner Memè che  “qualcosina ci capisce “ ha calcolato che una prossima alluvione  o un sisma faranno scivolare a valle Ostra Vetere e che tutti i cittadini  potranno inforcare la bicicletta lungo un bel rettilineo , senza sforzo e senza correre il pericolo di essere colti da un infarto ?  Nel frattempo, finché  Ostra Vetere rimane  sulla collina, niente paura ! Avete scritto infatti che l’ambizione di questa amministrazione  è di far diventare Ostra Vetere una città “cardio assistita “ e allo scopo saranno acquistati molti altri defibrillatori di accesso pubblico .

Dunque andremo tutti in bicicletta tranquilli e rilassati perché ad ogni angolo del paese troveremo un defibrillatore con annesso “zuavo” abilitato ad usarlo e pronto a soccorrerci nel malaugurato caso che fossimo colti da un coccolone dovuto allo sforzo delle pedalate !! (Non siete neanche a conoscenza che la principale causa di morte , purtroppo, si deve all’insorgenza di tumori e ad una bassissima percentuale di infarti !) Questo “obiettivo” lo avete inserito alla voce “ Tutela della Salute “ e dunque è questa la vostra ricetta per la salvaguardia della salute dei cittadini che amministrate ?

“Siamo ridotti al  fai da te sanitario? La Riforma  regionale della Sanità che è in corso di realizzazione e che  sta togliendo tutti i servizi  sul territorio – ha subito dopo aggiunto Luca Marini – non vi ha ispirato   altre iniziative  degne di questo nome ? Che fine ha fatto la pseudo “ Casa della salute “ di cui non si parla in questo documento o  la Casa di Riposo , li avete cancellati dalla lista con un tratto di penna ?

Di quel Programma enunciato nel   2013 al Consiglio Comunale , oggi , dopo tre anni , constatiamo che troppi impegni non sono stati mantenuti . Quali impegni ? Ve li elenco.

Agricoltura : non sono state sviluppate occasioni di conoscenza delle produzioni locali dal punto di vista turistico e anche internazionale . Prova ne sia che siete usciti da due circuiti che avrebbero contribuito comunque alla promozione agro-alimentare e turistica di Ostra Vetere , l’Associazione Riviera del Conero e l‘Associazione Città dell’olio . Inoltre non ci è dato di sapere dove sia ubicato il punto vendita a “ km 0 “.

Industria , artigianato e commercio : nulla è stato monitorato né sono stati proposti incentivi all’occupazione né siete intervenuti quando un’ importante azienda locale ha cessato l’attività.

Turismo :  vi siete accodati al Comune di Senigallia che nulla ha portato o sta portando in fatto di afflusso di gruppi di turisti in visita a Ostra Vetere  né siete riusciti a inserirvi nel circuito del turismo religioso , la nostra Beata Maria Crocefissa Satellico rimane confinata tra Pongeli e Ostra Vetere . Diverso il discorso del Santuario di San Pasquale che da sempre rappresenta una realtà autogestita . Avete perso l’occasione per chiedere alle Autorità Ecclesiastiche di far inserire il Santuario di San Pasquale nella mappa del Giubileo della Misericordia . Su questo punto , oltre alle annotazioni di cui sopra , vorrei fare un piccolo inciso : non è nella mia natura rispondere in maniera istintiva e poco meditata alle affermazioni altrui , e dunque, dopo aver approfonditamente meditato sul modus operandi di questa amministrazione in tema di promozione turistica, mi sento in dovere ( come d’altro canto nel precedente Consiglio Comunale si è sentito in dovere di fare il signor Sindaco , rispondendomi in materia di infrastrutture ingegneristiche , tema su cui egli è di certo più preparato di me ) di portare la mia esperienza . Signor Sindaco , la promozione turistica ed enogastronomica non si fa con le bruschette in piazza ! Collaboro da oltre 15 anni con aziende che lavorano per incentivare e rendere florido il settore turistico in tutta Europa , Medio Oriente e Nord Africa , e se lei fosse interessato , non mi creerebbe alcun disturbo prepararle un Businness Plan su come attuare una reale promozione (in merito a questa questione, però, mi rimetto alla sua inoppugnabile lungimiranza).

Centralità della persona : obiettivo strategico  “- ascoltare i bisogni dei cittadini- “.  La vostra azione amministrativa è stata quella di togliere al cittadino la possibilità di avere interlocutori presso gli uffici comunali ; non sono state sviluppate  “ -politiche di aiuto rivolte alle famiglie al fine di conciliare i tempi di lavoro e cura di bambini ed anziani- “ ; non è stata realizzata una “ politica di agevolazioni tariffarie e fiscali reali destinate a particolari situazioni di bisogno “; non è stata realizzata la “ Ludoteca “ ; il Centro di Aggregazione Giovanile che volevate fosse di stimolo e di nuovi interessi per i giovani è stato ridotto ad una dependance della parrocchia ; non vi è traccia dell’Informagiovani ; non abbiamo visto incontri formativi di educazione sanitaria e di prevenzione .

Centro Diurno : avevate detto che avreste ristrutturato l’edificio e l’area antistante per poi fare una conversione a U partorendo la sconsiderata idea di trasferirlo nei locali della RSA . A tal proposito , nell’ultima Assemblea Pubblica , a precisa domanda , l’ Assessore Rotatori aveva assicurato che entro la fine dell’anno 2016 il Centro Diurno avrebbe occupato la nuova sede . Sono al corrente l’Assessore Rotatori, il Sindaco e la Giunta che è molto probabile che nulla si farà in quanto la ASUR , al momento , non ha nessuna intenzione né possibilità di effettuare i lavori promessi ? Nel frattempo l’Associazione “ Il Giardino dei Bucaneve “ ha dato una grossa accelerazione al progetto “ Dopo di noi “ che potrebbe anche portare allo spostamento del Centro Diurno a Serra de’ Conti .

“Invece, a proposito della Fondazione “ Casa dell’Ospitalità F.Marulli ”, di cui non avete voluto prendere in considerazione l’ampliamento nei locali Rsa – ha sempre affermato il consigliere Luca Marini -, a che punto sono i lavori per la realizzazione del parco per gli ospiti della Casa di Riposo ?

Servizi sociali : quando è stata aperta la “Banca del tempo” ? Dov’ è ubicata ?                                Prevedevate poi di  “- ottimizzare il servizio di trasporto scolastico verificando la possibilità di ripristinare la gestione diretta- “ . Constatiamo che nel DUP presentato questa sera tale argomento è del tutto assente : forse è da imputare alle Convenzioni fatte o rientra nel “genere favolistico” del vostro programma ? Nel DUP leggiamo che oggi il vostro obiettivo è quello di “- costruire un “WELFARE SARTORIALE”, ovvero personalizzare i servizi rendendoli “su misura” per tutti i cittadini –“. In realtà , con la costituzione dell’ufficio comune , i servizi si sono notevolmente allontanati dalla fruizione dei cittadini e la speranza è che il “ servizio su misura” di cui favoleggiate non sia quello del necroforo per calcolare le dimensioni  della bara !!! E , ancora , userete lo strumento del “ Baratto amministrativo “ …. Avete aggiornato il ”vocabolario” per descrivere i vostri obiettivi ma la sostanza rimane che dietro a tanto “fumo ” non c’è neanche l’ombra  di  “arrosto”!

Ambiente : quando un’ Amministrazione comunale invita i cittadini a concorrere alla modifica del Piano Regolatore con la richiesta di  declassamento delle  aree edificabili vuol dire che gli Amministratori non pensano ad uno sviluppo futuro del territorio ma ad un suo arretramento . In un momento di difficoltà come quello attuale in cui gli investimenti sono ridotti sarebbe stato più logico che alle aree edificabili fossero applicate imposte ridotte in attesa di tempi migliori . Nel 2013 eravate così lungimiranti che nel vostro programma enunciavate di voler “ promuovere l’edificazione dell’area Campo da calcio di Via Soccorso “ , anche qui avete fatto una inversione a U nel 2014 destinando quest’area a un qualcosa che a tutt’oggi , nonostante la convenzione irregolare con la Polisportiva Avis- Sezione “ Ciclopi” , è più uno sgambatoio per ciclisti che un bike park !!

Proseguendo  nella lettura del vostro libricino delle favole l’obiettivo “- arredare il giardino della Scuola primaria – “ risulta scomparso anche dal programma che presentate stasera così come “- il consolidamento della parte vecchia del Cimitero e la realizzazione di un impianto mobile per il collegamento tra la parte vecchia e la parte nuova- “.  In tre anni nessun cantiere è stato aperto presso il Cimitero nonostante l’inserimento in Bilancio di € 230.000,00 , ogni anno , per la costruzione delle Tombe di famiglia . Queste opere , avendo avuto un posto di rilievo nel vostro programma , avrebbero dovuto quantomeno essere avviate . Vi rimangono solo due anni … pensiamo che i cittadini di Ostra Vetere, visti i vostri ritmi e le vostre capacità , si dovranno accontentare  di veder concluso l’iter delle  700 volture dei loculi cimiteriali e   delle 20  tombe di famiglia ancora in sospeso . Vi invitiamo su questo punto ad affrettarvi per evitare che chi è in attesa della definizione della pratica, nel frattempo, cessi di vivere !!

Sicurezza : dov’è ubicato il “- Front Office  di sicurezza urbana attraverso il quale i cittadini potranno segnalare problematiche e affrontarle in collaborazione con la Polizia Municipale- “ ? Anzi , per essere più preciso , visto che lo avete inserito nel DUP attuale scrivendo , al capitolo Missione 03- Ordine Pubblico e Sicurezza : “ … siccome il termine sicurezza può essere declinato in tanti modi , l’attenzione dell’Amministrazione è rivolta anche alla manutenzione dei fossi e delle strade “ mi volete dire presso quale fosso dobbiamo cercare la Polizia Municipale per “ segnalare problematiche e affrontarle in collaborazione “ ? Stasera , dal Dup , leggiamo che le vostre azioni per realizzare le finalità in ordine alla Sicurezza e all’Ordine Pubblico sono quelle di “ adozione di Protocolli di Intesa con gli altri Organi dello Stato ( Prefettura , Carabinieri e Polizia ) per aumentare la sicurezza e la partecipazione . Ma come ? Non avete aderito al Progetto del “ Controllo di vicinato “ proposto ai Comuni del territorio dalla Prefettura, e ci venite a dire che “ un ulteriore fronte di azione sarà quello della collaborazione con gli altri Organi dello Stato ,….. e con i cittadini per mettere insieme le forze per incrementare la sicurezza delle nostre famiglie”! Ma se non avete neanche dato risalto alla Raccolta di firme sul Diritto alla legittima difesa !!

“Le vostre azioni amministrative – ha aggiunto Luca Marini – sono l’esatto contrario di quanto mettete nero su bianco ! Ricordo che dopo la sparatoria avvenuta in Via Lanternone tra i Carabinieri e un gruppo di malviventi e conclusasi con un malvivente morto , l’unico Sindaco e l’unica Amministrazione che non ha immediatamente reso pubblica  dichiarazione di solidarietà all’Arma dei Carabinieri è stata proprio la vostra.

Soccorso Civile :   Dopo tre anni dite di voler “- procedere con la realizzazione del gruppo comunale di Protezione Civile appena costituito –“. Ma come ? Non avete ancora concluso questa pratica ? Di quanto tempo ancora avete bisogno ?

Sport e tempo libero : avete scritto “ va consolidata la collaborazione con le Associazioni Sportive che garantiscono servizi e offerte sul nostro territorio “. Vi siete fatti promotori della nascita di una nuova Società Sportiva ,  la Montenovo Calcio , mettendola in competizione con la gloriosa S.S. Olimpia-Ostra Vetere dopo avere “ azzoppato” quest’ultima togliendole la gestione degli impianti sportivi convinti che la convenzione fosse troppo onerosa per l’amministrazione comunale . I risultati sono che  la gestione diretta degli impianti vi è costata molto di più . Dal canto suo la neonata Montenovo Calcio che  a parole, si prefiggeva lo scopo di impiegare giocatori locali , ha registrato un clamoroso flop sotto tutti gli aspetti ma soprattutto , ultimamente , ben 9 su 12 giocatori provengono da fuori Comune . L’allenatore, Assessore Brunetti , e il Presidente , Titti , sono emigrati in quel di Senigallia. Ultimo obiettivo, al raggiungimento del quale sta contribuendo anche lei  signor Sindaco , è quello di voler azzerare la gloriosa Società Sportiva Olimpia per dare tutto in mano ai superstiti rimasti della Montenovo Calcio , tutto ciò perché ci si vuole impossessare del settore giovanile dell’Olimpia . Insomma , la vostra azione amministrativa è stata volta a favorire alcuni a discapito di altri .

Mai come in questi tre anni si sono viste Associazioni locali poste in contrasto e in competizione le une contro le altre .

Procedendo e per sintetizzare : la lista che dimostra  che “ tra il dire e il fare c’è di mezzo la piazza e l’incrocio da realizzare a Pongelli “ è lunga e corposa e che , per quanto riguarda i numeri di bilancio per investimenti futuri , sembrerebbe che dobbiamo riporre le nostre speranze solamente nell’arrivo di contributi a fondo perduto  per passate e nuove Calamità Naturali visto che , “ furbescamente”, si richiedono fondi destinati a territori alluvionati che sicuramente non sono posti in collina .

Quanto del  programma di mandato 2013-2018  è stato realizzato ? Quanti impegni assunti e sottoscritti sono stati portati a compimento ? C’è stata coerenza tra ciò che avevate detto di voler realizzare e ciò che effettivamente è stato fatto ? L’impressione è che nei due anni che vi rimangono potrete tutt’al più sperare che i vostri elettori abbiano la memoria corta .

Sfogliando il vostro Programma sia alla voce delle Finalità che a quella delle Azioni da mettere in campo appare evidente che questi modelli cartacei  , questo DUP , è  stato compilato giusto per dovere burocratico , essendo evidente la superficialità e la pochezza politica nel descrivere  le vostre “ missioni “ e le conseguenti “azioni” amministrative da adottare  .

Annunciate che l’attuale contesto impositivo cambierà profondamente e che dunque occorre orientarsi ad abbandonare l’attuale autonomia …. che bisognerà intercettare opportunità di finanziamento europee e valorizzare il patrimonio mobile e immobile .  Caspita ! Come lo farete  ?

A questo proposito , nel capitolo Missione 01- Servizi Istituzionali, Generali e di Gestione , voi scrivete di voler farlo  : “ attraverso le Consulte” ! Ma  quali Consulte !!  In tre  anni ne avete istituita una soltanto e solo per gestire il Polo Museale !  Non avete mai convocato , ad esempio , la Consulta del Volontariato che sarebbe invece servita a raccordare l’ attività delle Associazioni locali con l’attività dell’Ente !

Incontri sul territorio anche tematici …. Quanti ne avete organizzato in questi tre anni ?

“In conclusione – ha quindi affermato Luca Marini, a nome della lista Patto per Ostra Vetere -, è impossibile dare una valutazione positiva al vostro “compitino” essendo di macroscopica evidenza la vostra incapacità di programmazione e di attuazione  ancor più se , armandoci di pazienza , confrontiamo  gli impegni solennemente presi  e sfacciatamente disattesi . Per quanto illustrato, il mio voto è convintamente contrario”.

E successivamente Luca Marini ha quindi affermato: “Come già ampiamente spiegato quando abbiamo discusso il punto relativo all’approvazione del Documento Unico di Programmazione  ed essendo l’approvazione del Bilancio di previsione 2016-2018 l’azione conseguente,  non posso che esprimere il mio voto negativo in quanto il Bilancio di previsione non fa altro che riportare i dati consolidati nell’anno 2015 e presentare una copertura finanziaria legata soprattutto all’erogazione di fondi per calamità naturali e per un ulteriore intervento sugli edifici scolastici. Stiamo spendendo risorse pubbliche provenienti dalla tassazione per rattoppare due edifici che sono lontani anni luce dalla nuova concezione di edilizia scolastica.

“La vostra limitatezza – ha quindi aggiunto – non vi ha permesso di sviluppare quel progetto innovativo e all’avanguardia del Campus scolastico che oggi più che mai sarebbe potuto rientrare negli ultimi provvedimenti governativi  ed europei rivolti alla costruzione di nuovi edifici scolastici con caratteristiche innovative ed ecosostenibili . Tra i “ tanti progetti che avete trovato nei cassetti” e che avete tanto deriso , quello del Campus scolastico era più avanti della stessa programmazione del governo ed in linea con gli standard europei . E’ ancora aperto un bando per i progetti  “rivolti alla realizzazione di scuole innovative da un punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica, caratterizzate dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio” proprio come quello del Campus scolastico redatto dall’Architetto Petrini nel 2009 .

“In conclusione però – ha sempre affermato il rappresentante della lista Patto per Ostra Vetere – voglio  mettere l’accento sul vostro modo di correre malamente ai ripari  quando si tratta di seguire le  procedure previste dalla legge.  Infatti , sebbene  copia del Bilancio consuntivo 2015 della Società partecipata Montenovo Servizi S.r.l ci sia stata inviata dall’Assessore Brocanelli entro i tre giorni previsti dallo Statuto per la messa a disposizione di tutti i documenti del Bilancio di previsione, rimane il fatto che la Montenovo Servizi S.r.l , obbligata per legge (art.172 del TUEL) a pubblicare nella Sezione Amministrazione Trasparente del suo sito internet il rendiconto della gestione e del bilancio consolidato , ha invece  una pagina web completamente vuota , ancora in fase di allestimento ! Il sito della Montenovo Servizi S.r.l. partecipata al 100% dal Comune è stato infatti creato da tal Luca Ferroni soltanto in data 13 gennaio 2016 e , se si cerca di consultarlo,  ci si trova dinanzi ad un “file pdf finto” e a tre  consecutivi “Lorem ipsum “ (Si tratta di un testo in latino tratto da uno scritto di Cicerone e che  in Informatica è usato molto frequentemente come testo riempitivo nelle prove grafiche di pagine web e come “dati fittizi” nella prova di funzionamento dei database .  Questo espediente serve per riempire spazi altrimenti vuoti ! ). Quindi tra i documenti allegati al Bilancio di previsione 2016-2018 abbiamo sì trovato l’elenco dei siti internet di tutte le società partecipate ma quello dell’unica società totalmente partecipata dal nostro Comune è un sito fasullo!

“Come dobbiamo definire questo modo di procedere ?, ha quindi chiesto Luca Marini, rivolgendosi al sindaco: Una presa in giro? Un modo per far apparire che  tutto è formalmente in regola…. salvo verifica ? Cosa ci garantisce  che  pratiche  avviate o già concluse reggerebbero ad una eventuale verifica di regolarità?”

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: