Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana

Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana

L’opera, a cura di Lorenzo Spurio, presentata con successo dal professor Vincenzo Prediletto a Palazzo dei Convegni di Jesi

Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana Con “Convivio in versi” una mappatura democratica della poesia marchigiana   JESIconvivioinversi2016-x00 (13) JESIconvivioinversi2016-x00 (14) JESIconvivioinversi2016-x00 (15) JESIconvivioinversi2016-x00 (16) JESIconvivioinversi2016-x00 (17) JESIconvivioinversi2016-x00 (18) JESIconvivioinversi2016-x00 (19) JESIconvivioinversi2016-x00 (20)

JESI – La Poesia, grazie al potere straordinario della parola e della voce che scaturiscono dall’anima e dal pensiero di chi ha veramente a cuore l’amore per la creatività  e la pratica della scrittura poetica, è stata la protagonista assoluta dell’evento culturale organizzato con cura e passione dallo scrittore jesino Lorenzo Spurio, Presidente della neonata Associazione EUTERPE, col patrocinio del Comune di Jesi e dell’Assessorato alla Cultura ed in collaborazione con la Scuola musicale “G.B. Pergolesi”.  Alle 17,45 di domenica 15 maggio, dopo aver gustato in magico silenzio un brano musicale eseguito dai giovani musicisti Tommaso Scarponi e Riccardo Bongiovanni,  il prof. Vincenzo Prediletto, critico letterario e conduttore dell’incontro, ha dato il benvenuto ai poeti e cultori di poesia locali e marchigiani nonché ai numerosi cittadini presenti nella pregevole Sala Maggiore di Palazzo dei Convegni, presentando al suo fianco il giovane scrittore e critico jesino Lorenzo Spurio, curatore della corposa Antologia in due volumi “Convivio in versi” – Mappatura democratica della Poesia Marchigiana, e l’altro relatore –ospite Stefano Bardi, collaboratore assiduo della seguitissima rivista letteraria on line “Euterpe”. Subito dopo il conduttore ha invitato al tavolo l’Assessore alla Cultura Luca Butini, il quale nel suo breve ed efficace intervento ha ringraziato Lorenzo Spurio ed i soci fondatori dell’Ass.ne EUTERPE per la validità, la pregnanza qualitativa della pubblicazione e l’importanza dell’evento pubblico che insieme contribuiscono indubbiamente all’arricchimento delle proposte ed iniziative culturali nella nobile città federiciana e nel territorio jesino.

A questo punto, è scattata l’articolata e necessaria intervista del prof. Prediletto al giovane curatore della sostanziosa antologia sull’ideazione della lunga e complessa impresa letteraria, sulle varie fasi della ricerca, sui criteri metodologici di impostazione e di selezione adottati per la successiva operazione editoriale, nonché sugli intenti immediati e a medio termine eventualmente prefissati o immaginati all’inizio di questi primi sette convincenti incontri pubblici in giro per le Marche. E’ seguìto poi un congruo contributo critico di Stefano Bardi sul grande scrittore e poeta chiaravallese Massimo Ferretti, scomparso prematuramente a Roma nel ’74, a cui è stata intitolata la Biblioteca comunale di Chiaravalle, purtroppo però non adeguatamente ricordato, secondo il modesto parere del relatore, il quale ha segnalato e letto una significativa poesia tratta dalla raccolta poetica“Allergia”. Mentre la Sala si è via via riempita di persone incuriosite ed attratte dall’evento, sono seguite le letture in dialetto jesino del poeta Marco Bordini, nato nel quartiere S. Pietro, al quale con bella ed inaspettata sorpresa l’Associazione Culturale “EUTERPE”, rappresentata da Lorenzo Spurio, Presidente, e dai soci fondatori Vincenzo Prediletto, Gioia  Casale, Franco Duranti e Oscar Santarelli, ha consegnato – emozionandolo fortemente e commuovendolo fino alle lacrime – una targa dorata, nominandolo Socio onorario della stessa. Un secondo ed altrettanto applaudito recital è stato quello del poeta senigalliese Franco Patonico, il quale ha declamato quattro liriche in vernacolo ispirate dal suo profondo amore verso la città natale. La seconda parte dell’evento ha visto sul palco intervenire alcuni poeti, inseriti nell’antologia curata da Lorenzo Spurio, che hanno interpretato una poesia ciascuno: Lamberto Perlini (su richiesta del pubblico, in via eccezionale, due suoi testi),Luciano Innocenzi, Giovanni Falsetti, Massimo Fabrizi, Andrea Pergolini, Francesca Innocenzi, Patrizia Pierandrei. Francesca Cirilli, figlia dello scomparso poeta jesino Livio, penultima del nutrito gruppetto, ha declamato una delicata poesia del padre. Tommaso Scarponi al violino e Riccardo Bongiovanni alla chitarra, giovani promesse della Scuola Musicale “G.B. Pergolesi”,hanno intervallato la gradevole serata con deliziosi brani musicali molto apprezzati dall’attento e numeroso pubblico in sala.

Il prof. Prediletto, dopo aver evidenziato che la pregevole e raffinata antologia in due volumi ,pubblicata nel mese di febbraio per i tipi di PoetiKanten Edizioni di Firenze ,  si avvale dei Patrocini morali delle maggiori città marchigiane e dell’Università “Carlo Bo” di Urbino per l’alto livello qualitativo e la forte pregnanza regionale, ha giustamente mostrato al pubblico la bellezza grafica ed editoriale della pubblicazione con stupende copertine retrocopertine ed alette di fascino e pregio per le immagini ed illustrazioni che rendono omaggio alle eccellenze architettoniche, storiche, artistiche e paesaggistiche di una Regione al plurale, come si definiscono le Marche. I due volumi – secondo quanto precisato dal curatore Spurio in risposta alle domande del presentatore – sono l’esito ottimale di un complesso ed impegnativo lavoro portato a termine  – dopo circa tre anni di ricerca sul campo, interviste ai poeti viventi  e non, o ai loro eredi e familiari per ottenere informazioni dirette, testimonianze, documenti  inediti o autografi, selezione accurata, compilazione e scelte personali- dal versatile scrittore e promotore culturale jesino a 360 gradi, creatore di un apprezzato e seguitissimo blog, ormai senza dubbio da ritenere una delle voci giovani più attive e rappresentative della letteratura italiana e marchigiana contemporanea.

Questa pubblicazione, pertanto, che dà spazio e voce a ben 286 poeti nati o operanti nelle Marche a partire dal 1850 fino alle giovani generazioni (173 nel 1° vol.,  113 poeti in vernacolo nel secondo tomo), oggi  rappresenta una chicca, un faro acceso che consente di arricchire il patrimonio letterario delle Marche in particolare,di valorizzare e diffondere nella memoria collettiva il talento creativo tra oralità e scrittura di tanti poeti già conosciuti e di promettenti nuove leve del piccolo eppur fecondo  territorio marchigiano. Dopo aver rivolto un meritato plauso al brillante curatore Lorenzo Spurio per il contributo alla divulgazione della Poesia marchigiana, il prof. Prediletto si augura che l’opera possa presto trovare spazio adeguato nelle biblioteche, negli enti istituzionali, negli istituti scolastici e nelle case non solo degli studiosi, dei poeti e degli amanti della Poesia ma anche di tutti coloro che hanno a cuore la cultura, la conoscenza, l’amore per il bello e la tutela della propria lingua madre.

Al termine della ricca e gradita serata, il conduttore ha ringraziato tutto il pubblico e gli ospiti in sala per la partecipazione e l’ascolto attento e concentrato invitando chi ne avesse voglia ad acquistare una copia dell’Antologia, ottenendo una dedica autografa da Lorenzo Spurio. Questi, a sua volta , ha ringraziato di cuore i giovani e talentuosi musicisti che hanno eseguito un breve brano conclusivo, i due relatori, l’Assessore alla Cultura Luca Butini, rimasto fino alla fine dell’evento, tutti i presenti, ricordando loro che l’Associazione EUTERPE ed i suoi soci fondatori presenteranno sabato 4 giugno nella stessa Sala di Palazzo dei Convegni – arricchita per l’occasione da alcuni quadri dell’artista senigalliese Liliana Battaglia e dalle sculture lignee dell’artista jesino Leonardo Longhi – l’Antologia “L’Amore al tempo dell’integrazione” il cui ricavato dalle vendite sarà beneficamente devoluto all’ I.O.M.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it