“Approssimazione e confusione, è questa la Giunta di Ostra Vetere”

“Approssimazione e confusione, è questa la Giunta di Ostra Vetere”

Il nuovo capogruppo della Lista Patto per Ostra Vetere, Luca Marini, ha illustrato le deduzioni politiche, dopo aver attentamente analizzato i dati contabili del 2015: la convenzione con il Comune di Ostra; il progetto per la scuola media Ugo Foscolo ed il delicato capitolo dei lavori pubblici; la Rsa e i tanti problemi irrisolti della sanità cittadina; le anomalie della Montenovo Servizi Srl; le molte dispute giudiziarie in corso. Con una conclusione: “In un paese in difficoltà le risorse potevano essere utilizzate meglio”

“Approssimazione e confusione, è questa la Giunta di Ostra Vetere”“Approssimazione e confusione, è questa la Giunta di Ostra Vetere”OSTRA VETERE – Nell’ultima seduta del Consiglio comunale, Luca Marini (nella foto, a destra) nuovo capogruppo della Lista Patto per Ostra Vetere, ha svolto un intervento particolarmente interessante. Oltre a parlare del Conto Consuntivo 2015 Luca Marini ha anche fatto una disamina attenta dei primi tre anni di amministrazione Memè. Un intervento corposo. Ed inevitabilmente il capogruppo della lista di opposizione si è soffermato anche sulle cause giudiziali in corso.

LA RELAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO

“Dopo avere analizzato i dati contabili dell’anno 2015 – ha affermato Luca Marini – vengo ad illustrare le mie deduzioni politiche poiché la gestione finanziario-amministrativa di un Comune è l’espressione delle scelte politiche del  Sindaco e degli Assessori. Con la speranza che i dati che vengono sottoposti all’approvazione del Consiglio comunale non siano oggetto di rettifiche postume  come accaduto con il Bilancio Consuntivo 2014!

– Un dato significativo è quello del risultato contabile di amministrazione 2015 che dimostra come le somme rimaste da pagare, sommate al fondo di cassa al 1° gennaio 2014 , fanno registrare un avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2015 di ben 592.417,36 euro. Un avanzo  di cassa così elevato significa che il Comune non paga i suoi fornitori in modo puntuale, così come viene lamentato da molti operatori interessati a riscuotere in tempo utile e certo. Il trend storico dei risultati finanziari della vostra gestione è lì proprio a dimostrare la vostra  inefficienza amministrativa perché un eccessivo avanzo di amministrazione è sintomo di una difficoltà a gestire i residui oppure di una pessima gestione autorizzatoria di competenza. Tra la documentazione  del Bilancio  c’è poi una Integrazione  alla Relazione illustrativa della Giunta in cui si dà atto che il conto del bilancio dell’esercizio 2015 si chiude con un avanzo di amministrazione di € 122.705,59.

“Questo – ha aggiunto il capogruppo della Lista patto per Ostra Vetere – mi porta a dire che avreste potuto utilizzare le tante, troppe risorse introitate dai tributi e dalle tasse per restituire ai cittadini servizi comunali migliori o per abbassare l’aliquota di qualche tributo (vedi TASI di cui invece avete mantenuto la maggiorazione).

LA CONVENZIONE CON IL COMUNE DI OSTRA

“Ci avevate detto – ha sempre affermato Luca Marini – che le convenzioni con il Comune di Ostra avrebbero portato costi minori e maggiore efficienza mentre, al contrario, i cittadini lamentano un peggioramento generale nel loro rapporto con la macchina comunale che, così come l’avete “razionalizzata” e “messa a punto”,  ha tutte le caratteristiche di  un motore “grippato” e avviato alla completa rottamazione !

Il semplice cittadino deve fare i conti con la presenza “ a singhiozzo” dei dipendenti comunali e con l’allontanamento progressivo dei servizi dirottati in altre sedi: i Vigili Urbani a Ostra, i Servizi Sociali a Senigallia, l’Ufficio tecnico in “comproprietà”, l’Ufficio Tributi che rimanda le risposte ai cittadini a quando il Responsabile del Settore sarà in loco ! Era questo che intendevate nel vostro programma elettorale quando dichiaravate : < – Ma una cosa ci sta fortemente a cuore: la speranza che la comunità possa riavvicinarsi alla cosa pubblica e che il cittadino si riappropri del suo ruolo attivo.- > ? Effettivamente, dopo tre anni di vostra amministrazione, “ il cittadino” è chiamato a dare prova di grande ATTIVISMO se vuole RIAVVICINARSI alla cosa pubblica dovendo fare il “giro delle 7 chiese” prima di avere risposte e servizi!!

“Questa “bella” Riforma Delrio  a targa Pd sta già sprigionando tutti i suoi “magnifici” effetti: una progressiva spoliazione dei servizi essenziali ai danni di una popolazione che invecchia sempre di più e che paga tasse sempre più alte senza che i costi dello Stato centrale accennino mai a diminuire !!!

IL PROGETTO PER LA SCUOLA MEDIA UGO FOSCOLO

“Tornando al Bilancio Consuntivo – ha poi aggiunto il capogruppo della Lista Patto per Ostra Vetere – vedo poi che il piano triennale delle Opere Pubbliche ha subito l’ennesima variazione ,  essendovi stato inserito l’intervento  di ristrutturazione della scuola elementare Angelo Api per 180.000 euro  da finanziare con mutuo . Mi spiegate come mai allora non avete utilizzato quella parte dell’avanzo di amministrazione del 2014, quei 125.000 euro che invece sono stati dirottati sulla scuola media Ugo Foscolo? I  700.000 euro ottenuti con il finanziamento pubblico non sono sufficienti a completare i lavori? Come mai ? E’ stato forse sbagliato il progetto se ora si debbono aggiungere altre risorse?

“Premesso che negli ultimi decenni Ostra Vetere è stata interessata da fenomeni sismici e che nessun danno, anche leggero, si era mai riscontrato nella Scuola Media Ugo Foscolo  (costruita in cemento armato e quindi già strutturalmente antisismica), avete scelto di partecipare al Progetto scuole sicure finanziato dal Ministero. Ebbene, questo progetto ha fatto sorgere molte perplessità che io ed il mio gruppo di lavoro stiamo approfondendo visto che i lavori , ancora  in corso di esecuzione ad un anno dalla consegna del cantiere, non sembrano in linea con il progetto stesso; lo  prova il fatto che si sono dovuti stanziare  altri denari per lavori non previsti in fase di progettazione.

IL DELICATO CAPITOLO DEI LAVORI PUBBLICI

“Siamo entrati nel merito del capitolo Lavori Pubblici e dunque – ha continuato Luca Marini –  accennerò ai principali interventi effettuati in questi tre anni di vostra amministrazione:

– Con i fondi erogati per i danni provocati da eventi atmosferici sono state sistemate diverse strade provvedendo  però a sistemazioni “parziali“, trattandosi di depolverizzazioni  e non di asfaltatura. A mio modo di vedere si sarebbe dovuto utilizzare quei fondi per sistemare magari  un minor numero di strade   ma in modo migliore e più duraturo .

– Con il finanziamento derivante dal “Programma 6000 Campanili” sono stati avviati i “Lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria della pavimentazione e sotto-servizi del centro storico”. Anche su questo intervento sono sorte molte perplessità che io ed il mio gruppo di lavoro stiamo approfondendo, soprattutto in ordine al fatto che la ditta che realizza la maggior parte dell’intervento era stata invitata alla gara e non aveva avuto l’assegnazione dei lavori  ma ha ottenuto invece un subappalto e la ditta che ha avuto assegnato l’appalto della pavimentazione ha ottenuto a sua volta un subappalto per i lavori sulle strade danneggiate dagli  eventi atmosferici.

“In sostanza, sembra che nel nostro Comune – ha detto sempre il capogruppo di opposizione – le ditte che, o per aggiudicazione o per subappalto, si vedono assegnati i lavori siano sempre le stesse. Sempre  sulla pavimentazione del Centro Storico , non è inoltre chiara l’uscita della Multiservizi SPA dal progetto  dato che tale società, a totale partecipazione pubblica, aveva dato la disponibilità a sostenere la spesa per i lavori di sua competenza per circa  310.000 euro. Il progetto infatti è stato presentato al Ministero sulla base di una Delibera DELLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE che approvava il Progetto Esecutivo e la Convenzione con la Multiservizi SPA. Come mai la Multiservizi SPA è uscita di scena? Quali agevolazioni tariffarie o altro concederà al nostro Comune per ringraziarlo del fatto di avergli fatto risparmiare  quei 310.000 euro che le competevano?

“In tre anni, in ordine ai Lavori pubblici, vi abbiamo visto procedere “in ordine sparso” inserendo e togliendo progetti da realizzare; tanto per ricordarne uno  che fine ha fatto il progetto di sistemazione delle mura dei Giardini Nassiriya?

LA RSA E I PROBLEMI DELLA SANITA’

“Insomma, il Consuntivo 2015  è  l’occasione per fare un bilancio della vostra capacità amministrativa e il risultato è negativo su molti fronti: debbo ricordarvi la Sanità? Avete ufficialmente “regalato” la RSA – ha quindi dichiarato Luca Marini – in cambio di non si sa che cosa : siete sicuri di riuscire a realizzare il trasferimento del Centro Diurno? Nel frattempo però la ASUR ha tolto per due giorni la settimana l’apertura dello sportello e ha ridotto le ore dei medici specialistici. A tale proposito lo sapevate che non c’è più la specialistica di Ginecologia ? E infine non è stato ancora risolto il “rebus” circa il mantenimento della Guardia Medica!!

“Probabilmente non otterrete nulla e non avete voluto prendere in considerazione l’allargamento della Casa di riposo che è invece un servizio indispensabile e che sarebbe stato rivolto alla fruizione dei cittadini di Ostra Vetere.

“I vostri referenti politici in seno alla ASUR sono per caso tra quelli indagati dalla magistratura?

“Continuando, vogliamo parlare adesso degli impianti sportivi? Manutenzione e pulizia sono stati quasi totalmente dimenticati ! L’intervento di manutenzione del manto sintetico del campo di calcio è stato fatto con un ritardo di almeno 24 mesi e la speranza è che ciò non abbia provocato danni irreparabili.

IL PAESE VERSA NEL DEGRADO

“Accennerò anche alle continue segnalazioni e lamentele che giungono dai cittadini per il degrado in cui versa il paese: la presenza costante dei ratti, le processionarie ignorate, le mancate manutenzioni ordinarie di panchine e recinzioni , il verde pubblico ,  gli alberi che non vengono potati da tre anni ,  la sporcizia nelle vie secondarie del centro storico!

“Ma veniamo al Cimitero: in data 30 giugno 2013 era scaduto il termine dato dall’amministrazione per la voltura dei loculi cimiteriali e per regolarizzare le concessioni delle cappelle private. In risposta ad una mia recente interrogazione sull’argomento, il Sindaco dichiara che le pratiche da regolarizzare sono in numero di 700 e quelle delle cappelle sono circa 20. Il Sindaco mi comunica poi che non si è potuto procedere a causa di altri impegni degli uffici!! Ma vi rendete conto che in due anni e mezzo non è stato trovato il tempo? Ma quanto sono indaffarati questi impiegati!!?! Anche perché, come ho già detto, non è che gli uffici, dopo le convenzioni, brillino per efficienza anche in altri settori  e  tutto questo nonostante il supporto dato ai dipendenti comunali da  tre persone  in  mobilità!!!

“Sul tema  Tributi, invece, che dire? Posso portarvi un esempio di “efficienza”: gli eredi di una signora deceduta si sono visti sollecitare il pagamento delle rate TARI una prima volta nel giugno 2015 ed essi  prontamente rispondono inviando via email  copia delle ricevute di pagamento senza ricevere riscontro da parte dell’ufficio. In data 17 marzo 2016, a più di nove mesi dalla prima diffida, l’ufficio, a firma del Responsabile “convenzionato“ Dott. Paoloni, invia a mezzo raccomandata A/R una nuova diffida richiedendo nuovamente quanto già pagato. In data 29 marzo 2016 viene nuovamente fornita prova dell’avvenuto pagamento sia con email che con lettera protocollata  e sappiamo che fino alla data di ieri l’ufficio non aveva ancora fornito  riscontro a quei cittadini. Ci risulta che si siano verificati molti casi come questo e che la scusa addotta dall’ufficio sia quella di un “errore del sistema” …. E’ un errore del sistema anche quello di non dare riscontro alle comunicazioni dei cittadini?

“Il Bilancio Consuntivo 2015, dunque, ci mostra come vengono gestite le risorse del Comune su indicazione dell’Organo Politico che le utilizza compiendo scelte mirate e dando priorità di intervento.

LE RISORSE POTEVANO ESSERE UTILIZZATE MEGLIO

“Le risorse di tutti, a mio modo di vedere – ha proseguito Luca Marini -, avrebbero potuto essere utilizzate meglio e indirizzate in misura maggiore  a favore di quei cittadini che più di altri versano in situazione di disagio oppure  a ristoro  delle attività produttive in enorme difficoltà a causa della crisi economica. L’obiettivo di una amministrazione , infatti, è quello di dare servizi e aiuto ai cittadini in cambio di quanto essi versano nelle casse del Comune, l’obiettivo amministrativo è il pareggio di bilancio ( ve lo dice anche il Revisore del Conto a pagina 39) e non certo la costruzione di consistenti avanzi di amministrazione che dimostrano soltanto la difficoltà a programmare la spesa , la  mancanza di  progettualità e una “navigazione di piccolo cabotaggio” della vostra Giunta.

“Navigazione a vista” e qualche intoppo visto che la gestione di competenza 2015 porta un DISAVANZO di 101.178 euro che è stato ripianato applicando, ci si dice, l’avanzo di amministrazione del 2014!!! Ma allora quell’avanzo di amministrazione 2014 a quanto ammontava?

LE ANOMALIE DELLA MONTENOVO SERVIZI SRL

“Non mi soffermerò oltre sulle cifre di questo Bilancio se non per sottolineare una “stranezza” riguardante la Società “Montenovo Servizi S.r.l” che gestisce l’impianto fotovoltaico e gli impiantini di proprietà comunale. Nella Relazione Illustrativa della Giunta  – ha sempre affermato il capogruppo della Lista Patto per Ostra Vetere – manca il prospetto particolareggiato delle Società Partecipate dal Comune (al contrario di quanto era contenuto nella Relazione del Consuntivo 2014) e si dichiara che il Bilancio 2015 della Montenovo Servizi non è stato ancora approvato.

Ieri mattina, via mail, avevo segnalato al Segretario Comunale l’anomalia di un prospetto riferito alla Montenovo Servizi S.r.l   a pagina n. 39 della Relazione dell’Organo di revisione, prospetto che non concordava  affatto con quanto scritto nella relazione della Giunta  a proposito della società Montenovo Servizi S.r.l. .  Ebbene , stamattina il Segretario Comunale mi ha inviato tramite posta elettronica la comunicazione del Revisore in cui si dice che :“A seguito di alcuni piccoli refusi si rende necessaria la sostituzione delle pagine 24-25-26 e 39 “ della sua Relazione e mi viene inviata al contempo la copia corretta della Relazione del Revisore. CORRETTA ….  Si fa per dire , visto che in quel prospetto appare ora la Società  Multiservizi S.rl. partecipata al 100% dal Comune !!! Ora , che io sappia , la Multiservizi è una SPA e non credo proprio che sia totalmente partecipata dal Comune di Ostra Vetere …. Altro refuso o… gran “pastrocchio”?

LE MOLTE DISPUTE GIUDIZIARIE IN CORSO

“Bene, il discorso relativo alla Montenovo Servizi S.r.l (quella del fotovoltaico) mi porta ad affrontare un tema politico di grande rilevanza e che riguarda l’atteggiamento oltremodo scorretto e politicamente vendicativo di una maggioranza che, sin dal suo insediamento, ha pensato più alla rivalsa politica che al buon andamento amministrativo. Come spiegare altrimenti – ha sempre dichiarato il consigliere comunale Luca Marini – le tante dispute giudiziarie se non con una  volontà politica di rivalsa? Ve le elenco:

1) Un Ricorso ex art. 700 presentato dall’ex amministratrice della Montenovo Servizi  a seguito della sua revoca con procedura  illegittima, ricorso perso con conseguente pagamento delle spese processuali ma che ha portato ad una sentenza che afferma : <- emergono elementi che inducono a DUBITARE del fatto che l’Assemblea (della società) si sia effettivamente svolta nella data indicata – > e che < – la delibera assembleare appare INVALIDA, a norma delle disposizioni statutarie e codicistiche … in violazione dell’art.7 dello Statuto … ed incorrendo nella comminatoria  di NULLITA’  di cui all’art. 2379 c.c – > . Non so se questa vicenda si sia conclusa o se l’ex amministratrice abbia nel frattempo avviato la richiesta di risarcimento danni che le è stata riconosciuta dalla legge.

2) Una causa  presso il Giudice di Pace che vede il Sindaco Memè imputato di  diffamazione aggravata, causa ancora in corso e che dopo 11 udienze, rinvii e cavilli, è stata inoltrata al Giudice monocratico presso il Tribunale di Ancona a seguito della richiesta del Pubblico Ministero di estendere l’imputazione ai due testimoni che il Sindaco aveva chiamato in sua difesa, la Vicesindaco Luigina Brocanelli e l’Assessore Martina Rotatori. Il Sindaco Memè infatti si è sempre opposto alla conciliazione e alla richiesta  di una dichiarazione pubblica di scuse .

3) Altra causa, questa volta promossa dal nuovo Amministratore della Montenovo Servizi S.r.l , nei confronti dell’ex amministratrice accusata di essersi indebitamente auto liquidata  compensi e conclusasi con l’ARCHIVIAZIONE  in quanto la Montenovo Servizi nulla deve avere dalla ex amministratrice.

4) Ennesimo ricorso all’autorità giudiziaria: stavolta sono il Sindaco e tutta la Giunta ad avere sporto denuncia per diffamazione aggravata in quanto avrebbero subito offese ad opera di “ ignoti” sulla pagina Facebook di “Patto per Ostra Vetere“ e sulle pagine Facebook di  Santippe e  di Bip Bip. Dopo essersi opposti all’archiviazione proposta dal Pubblico Ministero, la causa procede e vede sottoposti ad indagine gli amministratori della pagina di “Patto per Ostra Vetere” (per nulla “ignoti”) per un unico post nel quale il sindaco Memè, la Vicesindaco Brocanelli e gli Assessori Brunetti e Rotatori sono fatti oggetto di pesanti aggettivi riferiti all’azione politica della Giunta. Dall’esame di quanto dichiarato e scritto dal Sindaco e dalla Giunta, è però emerso che sia essi che i responsabili degli Uffici sono incorsi in una grave violazione di legge. Aspettiamo di vedere come andrà a finire.

“Termino qui il mio intervento – ha concluso il consigliere Luca Marini – rimarcando  tutte le ragioni di un giudizio politico nettamente negativo che viene confermato dalla approssimazione e dalla confusione che anche stavolta è apparsa evidente nella stesura  del Bilancio Consuntivo 2015. Chiedo che il presente documento venga trascritto integralmente nella Delibera del punto all’Ordine del giorno che stiamo discutendo”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: