Nicola Barbieri alternativo al sistema politico di Mondolfo

Nicola Barbieri alternativo al sistema politico di Mondolfo

E’ il candidato alla carica di sindaco per FareCittà che propone un progetto nuovo per cambiare, dopo quarant’anni, l’Amministrazione comunale

Nicola Barbieri alternativo al sistema politico di Mondolfo Nicola Barbieri alternativo al sistema politico di Mondolfo

MAROTTA – In una sala del Bocciodromo stracolma di gente si è presentato alla città il candidato a sindaco della lista civica FareCittà, Nicola Barbieri.

“Mi candido a Sindaco perché, negli anni della mia esperienza da consigliere comunale – ha affermato -, ho colto tra la gente l’esigenza diffusa di dare una svolta importante alla Città. Lo farò con un nuovo progetto civico, sganciato dai partiti e autofinanziato.

Al contrario degli altri schieramenti non avrò partiti o gruppi di potere che mi pagheranno la campagna elettorale.

Lo farò io stesso con i soldi che ho messo da parte in questi anni di lavoro, perché ho una grande passione verso la vita amministrativa e mi dispiace vedere la mia Città lasciata all’inerzia e all’abbandono.

Questo territorio ha tante peculiarità e pregi che purtroppo la classe politica che da anni ci ha amministrato non ha saputo sfruttare.

La lista che avrà il nome “FareCittà” sarà costituita da alcuni consiglieri uscenti e da tanti cittadini di varie provenienze e professionalità, tutti animati dalla voglia di dare un contributo fattivo alla rinascita del nostro Comune.

Un progetto civico, quindi, alternativo a un sistema politico locale che da troppo tempo e sempre con le stesse persone si preoccupa degli interessi individuali e di partito a scapito dell’interesse generale.

Un progetto nuovo che, attraverso il rinnovamento della classe dirigente, si propone di guardare al territorio comunale nel suo insieme, per realizzare una vera coesione amministrativa e culturale.

Dopo il grande risultato ottenuto con l’unificazione di Marotta, ora abbiamo la grande opportunità di cambiare, dopo quarant’anni, l’Amministrazione del nostro Comune.

Ci sono problemi che, nonostante le promesse degli ultimi 10 anni, sono ancora irrisolti e le poche cose realizzate (ad esempio la chiusura del passaggio a livello) non sono state condivise con i cittadini e le associazioni.

“FareCittà” significa migliorare i servizi sanitari, migliorare il sistema di raccolta differenziata, risolvere il problema degli allagamenti di Marotta, il rilancio del turismo, il potenziamento delle scogliere, realizzare strutture sportive e locali per manifestazioni e spettacoli teatrali, dare vita alla Casa della Cultura.

“Sono solo alcuni dei temi che da troppi anni sono rimasti “lettera morta” sui programmi elettorali dei vari partiti, ma che con progetti innovativi, ambiziosi, soprattutto concreti, saranno le azioni da cui muoverà il rilancio della nostra città.

Marottesi e Mondolfesi hanno finalmente l’opportunità di dare una svolta decisiva alla loro città farla diventare una realtà davvero unita, economicamente più forte e culturalmente migliore”, ha concluso Nicola Barbieri.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it