Martedì Ottavia Piccolo al teatro di Maiolati

Martedì Ottavia Piccolo al teatro di Maiolati

Con 7 minuti conclude la Stagione teatrale. La regia è di Alessandro Gassmann

Martedì Ottavia Piccolo al teatro di Maiolati

MAIOLATI – Ottavia Piccolo è la protagonista martedì 5 aprile alle ore 21 al Teatro Spontini di Maiolati di 7 minuti, intenso e attuale spettacolo tratto dal testo di Stefano Massini e diretto da Alessandro Gassmann che conclude la stagione di prosa promossa dal Comune di Macerata e dall’AMAT con la Regione Marche e il MiBACT. Con questo appuntamento si chiude la stagione realizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Maiolati Spontini, il contributo di UBI Banca Popolare di Ancona e di Sogenus, in collaborazione con MARCHE TEATRO Teatro di Rilevante Interesse Culturale e AMAT.

Basata su un episodio realmente accaduto in una fabbrica francese, la piéce parla di lavoro, di donne, di diritti con un linguaggio vero, asciutto, credibile e coinvolgente, dando voce ed anima a undici protagoniste operaie che, con le loro diverse personalità̀, raccontano le paure per il proprio futuro e per quello dei loro figli, le rabbie inconsulte che situazioni di precarietà̀ lavorative possono scatenare, le angosce che il mondo del lavoro dipendente vive in questo momento.

Il linguaggio di Massini è vero, asciutto, credibile, coinvolgente, molto attento e preciso – scrive Gassmann nelle note di regia – nel descrivere i rapporti e i percorsi di vita di undici donne, madri, figlie, tutte appunto diverse tra loro ma capaci di raccontarci una umanità̀ che tenta disperatamente di reagire all’incertezza del futuro. Ottavia Piccolo, Blanche, rappresenterà̀, tra questi undici caratteri, la possibilità̀ di resistenza, il tentativo di far prevalere nel caos la logica, la giustizia, una sorta di “madre coraggiosa” che tenta di indicare una via alternativa. Il disegno registico, come mia abitudine, si concentrerà̀ sul tentativo di dare verità̀ a queste anime, descrivendone, in una scenografia iperrealista, tutte le diversità̀, emozioni, incomprensioni, tentando, come sempre, di amplificare le emozioni già̀ presenti nel testo. Il teatro può davvero essere luogo di denuncia senza mai rinunciare alla produzione di emozioni, questo ho fatto finora e continuerò̀ a fare con 7 minuti.”

Lo spettacolo è prodotto da Emilia Romagna Teatro, Teatro Stabile dell’Umbria e Teatro Stabile del Veneto. Accanto a Ottavia Piccolo completano il cast dello spettacolo Eleonora Bolla, Paola Di Meglio, Silvia Piovan, Balkissa Maiga, Cecilia Di Giuli, Olga Rossi, Stefania Ugomari Di Blas, Arianna Ancarani, Giulia Zeetti, Vittoria Corallo. La scenografia è di Gianluca Amodio, i costumi di Lauretta Salvagnin, le luci di Marco Palmieri, le musiche originali di Aldo e Pivio De Scalzi, le videografie di Marco Schiavoni.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it