La delusione di Valli dopo la disfatta di Campli

La delusione di Valli dopo la disfatta di Campli

Il coach analizza la brutta prestazione della Pallacanestro Senigallia contro la Globo

La delusione di Valli dopo la disfatta di Campli

SENIGALLIA – Dopo la brutta prestazione contro la Globo Campli, l’allenatore della Pallacanestro Senigallia, Alessandro Valli, è deluso. Molto deluso. “C’è poco da commentare, abbiamo fatto una figura barbina in una partita che, almeno nei discorsi della settimana, consideravamo importante. Ormai è difficile anche per me riuscire a spiegare prestazioni e atteggiamenti così contrastanti tra le partite casalinghe e quelle in trasferta, una mia idea ce l’ho, ma non è questo sicuramente il contesto e il momento ideale per esprimerla. Resta il fatto che si sarebbe dovuto chiedere scusa al pubblico per quello che abbiamo mostrato sul campo, sono veramente arrabbiato per il nulla o quasi che abbiamo espresso.
“In questo momento però non voglio affliggermi ulteriormente, mancano tre giornate e siamo dentro le migliori otto e per me questa cosa vale tantissimo e darò più di me stesso pur di arrivare il 23 aprile ai play off e credo che anche i ragazzi desiderino questa cosa. La stagione è stata dura, la fortuna mai o quasi dalla nostra parte, partendo dall’infortunio di Barsanti fino ad arrivare all’ultimo forfait di Marinelli, assente ormai da dieci giorni per un virus influenzale. Nonostante tutto però siamo sempre rimasti dentro la zona play off, adesso è arrivato il momento di rendere concreto questo grande traguardo”.

Nella foto: Nicola Catalani, miglior marcatore dell’incontro

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it