Donazione di Banca Suasa alla Rsa di Mondolfo

Donazione di Banca Suasa alla Rsa di Mondolfo

Consegnato dall’istituto di credito un apparecchio televisivo che è stato collocato nel soggiorno della Casa della Salute Bartolini

Donazione di Banca Suasa alla Rsa di Mondolfo

MONDOLFO – Gradita donazione da parte di Banca Suasa di un apparecchio televisivo collocato nel soggiorno della nuova RSA alla Casa della Salute Bartolini di Mondolfo. Il Comune ringrazia l’istituto di credito per essersi fatto ancora una volta concretamente interprete delle necessità della Casa della Salute. Banca Suasa è un partner importante con Suasa Vita e le associazioni socio-assistenziali del territorio a favore della Staffetta della Solidarietà promossa dal Comune di Mondolfo e si era già fatta totalmente carico dell’acquisto di un tonometro a soffio di ultima generazione messo a disposizione dell’ambulatorio di oculistica della Casa delle Salute. La consegna del televisione è avvenuta all’interno di una visita insieme a Banca Suasa fatta ai locali della RSA, entrati in esercizio ormai da un paio di settimane. Azione che conferma l’ottima collaborazione con l’ASUR, il massimo impegno e attenzione perché la RSA sia punto di riferimento per la sanità nella bassa Valcesano.

La residenza sanitaria assistenziale di Mondolfo nasce negli spazi interamente riqualificati della Casa della Salute, è un presidio che integra l’offerta di servizi socio-sanitari residenziali del territorio (ospedale per acuti, lungo degenze, cure intermedie ed ospedali di comunità, residenze riabilitative, residenze protette, case di riposo). Sedici sono i posti letto destinati ai residenti della Area Vasta 1 e in situazioni particolari anche della vicina Area Vasta 2, anziani e non, in condizioni di non auto-sufficienza, con esiti stabilizzati di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non curabili o non gestibili a domicilio. Offre assistenza medica, infermieristica, riabilitativa accompagnata da un livello alto di assistenza tutelare ed alberghiera, servizi di supporto (centro prelievi, diagnostica ecografica, riabilitazione) specialistica, grazie all’inserimento all’interno della Casa della Salute. Ancora un ringraziamento va a Banca Suasa e a tutti quei soggetti che quotidianamente portano attenzione alle necessità di Mondolfo e Marotta lavorando per un’ulteriore implementazione dei servizi.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it