Costituita a Senigallia la nuova Consulta dei Gemellaggi

Costituita a Senigallia la nuova Consulta dei GemellaggiCostituita a Senigallia la nuova Consulta dei Gemellaggi

Costituita a Senigallia la nuova Consulta comunale dei Gemellaggi

Si occuperà anche delle relazioni europee. Elisabetta Paolozzi è la nuova presidente, Gianna Prapotnich alla vicepresidenza

Costituita a Senigallia la nuova Consulta dei Gemellaggi Costituita a Senigallia la nuova Consulta dei Gemellaggi

SENIGALLIA – Si è formalmente costituita la nuova Consulta comunale dei Gemellaggi e delle Relazioni europee. L’assemblea, che ha visto la partecipazione di tanti esponenti del mondo dell’associazionismo, della cultura, della scuola, dell’impresa e dello sport, si è riunita lo scorso 5 aprile nella sala del consiglio comunale e ha eletto i propri organi direttivi. Ai lavori hanno preso preso parte anche il Sindaco Maurizio Mangialardi e l’assessore Ilaria Ramazzotti, delegata a seguire i lavori di questo importante organismo. La nuova presidente è Elisabetta Paolozzi, interprete e docente del liceo scientifico “Medi”, da sempre attiva nel campo delle tematiche europee, mentre alla vicepresidenza è stata eletta Gianna Prapotnich, dirigente del Rotary Club Distretto 2090, insegnante distaccata all’Ufficio scolastico regionale per le Marche e attiva organizzatrice di eventi anche in ambito internazionale.

Compongono invece il direttivo: Carmen Enache, docente dell’istituto “Corinaldesi”, Alessandro Pucci, studente  e componente della Società Atletica Senigallia, Maria Cristina Bonci dell’associazione culturale “Montimar”, Alessandro Bailetti della Asd Badminton Senigallia, Simona Romagnoli della società cooperativa Alberghi e Turismo, e Paola Crivellini docente dell’Ipsia “Padovani” e membro del Circolo Tennis Olimpia Marzocca.

“La costituzione e l’avvio della Consulta dei Gemellaggi e delle Relazioni europee – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – rappresenta un altro strumento di partecipazione democratica che l’Amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini e delle associazioni del territorio. Uno spazio di confronto, dialogo e proposta che avrà un obiettivo molto importante: contribuire alla crescita delle relazioni tra la nostra e altre comunità, sia italiane che europee, per promuovere e rafforzare il processo di integrazione europea a partire dal confronto tra le singole municipalità su temi e bisogni comuni”.

La consulta ha subito iniziato a lavorare per gli obbiettivi prefissati. Tra gli altri, le funzioni di informazione e raccordo con le diverse realtà sociali, culturali ed economiche e con le istituzioni scolastiche cittadine interessate a promuovere e favorire relazioni e scambi con paesi europei, e il coordinamento dei rapporti tra la città di Senigallia e le città gemellate, con particolare riferimento agli scambi tra le rispettive popolazioni giovanili e scolastiche.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: