A Marotta bisogna evitare altri allagamenti

A Marotta bisogna evitare altri allagamentiA Marotta bisogna evitare altri allagamentiA Marotta bisogna evitare altri allagamenti

Giovanni Berluti, candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle, ha chiesto all’Amministrazione comunale interventi urgenti

A Marotta bisogna evitare altri allagamenti A Marotta bisogna evitare altri allagamenti

MAROTTA – Il 15 aprile si è tenuto a Marotta il consueto incontro settimanale del Movimento 5 Stelle Mondolfo-Marotta per vagliare assieme ai cittadini istanze, proposte programmi a cui ha partecipato anche il consigliere regionale Piergiorgio Fabbri.  Il candidato sindaco Giovanni Berluti, si è subito soffermato sul tema principale della serata e cioè sul diffuso disagio dei cittadini rappresentato dal pericolo di nuovi allagamenti. E’ evidente l’urgenza degli interventi richiesti rispetto  ai ritardi con cui l’attuale amministrazione pare stia affrontando questa emergenza strutturale.  Sono poi state toccate le problematiche relative al quartiere di  Marotta nord dove si deve realizzare un generale miglioramento del decoro urbano e prioritario è via Illica, che necessita di una importane attività di completamento che preveda la ultimazione della pista ciclabile e l’illuminazione della stessa via.

Si sono poi descritti i canali di finanziamento di prossimo utilizzo che potranno essere impiegati per creare marketing territoriale per il turismo e, nel campo dell’ambiente si è presentata l’idea di un ecocompattatore idoneo alla raccolta differenziata e riduzione volumetrica di bottiglie in PET, lattine in alluminio e flaconi in HDPE e PP.  Trattasi di un progetto con finalità principalmente ecologiche legate alla raccolta differenziata nel comune ma si inserisce perfettamente nel tessuto territoriale: gestione del ciclo virtuoso, incentivo ai conferitori e coinvolgimento delle attività commerciali.

Particolare attenzione è stata posta all’iniziativa denominata “NO SPRECO”, che, come ha ricordato lo stesso Piergiorgio Fabbri, si sta estendendo in tutto il territorio regionale. Il progetto vede la possibilità, per le famiglie con reddito ISEE inferiore ai 15.000 euro, di poter ricevere settimanalmente, attraverso una semplice iscrizione presso i referenti del M5S di Mondolfo Marotta, frutta e verdura gratuita. La prima distribuzione inizierà martedì 19 Aprile nel parcheggio del bocciodromo di Marotta, dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

L’Ing. Alessio Bartolucci, candidato consigliere, è quindi ritornato in modo dettagliato sul tema più importante e cioè: come fermare gli allagamenti che si verificano puntualmente nel territorio di Marotta. Con riferimento alla relazione di calcolo delle portate già effettuata dal Comune di Mondolfo si è ribadito che, in pratica e con urgenza, siamo ormai giunti ad un punto in cui non è ulteriormente procrastinabile l’attività di manutenzione ordinaria dei fossi e dei canali di scolo, e che è essenziale dare corso a degli studi che individuino una soluzione definitiva al problema che implica degli interventi strutturali. A tale proposito sono state quindi presentate due proposte: la prima consiste in un possibile intervento nel campo dell’urbanistica e dei lavori pubblici che prevede un sistema di drenaggio urbano sostenibile (denominato rain garden), già utilizzato da molte amministrazioni, utile a ridurre l’ondata di piena, a filtrare le sostanze inquinanti trasportate in mare ed a rappresentare uno strumento di miglioramento del decoro urbano.

L’altra soluzione prospettata nasce dalla possibilità di progettare, previo studi geologici adeguati, un bacino di laminazione (lago) che permetta di accogliere le acque meteoriche e razionalizzare lo smaltimento delle stesse. Tale bacino prevede anche la riconversione delle aree circostanti che potrebbero essere utilizzate come parco urbano, da sfruttare ed arricchire anche con interventi ludico-ricreativi come percorsi vita, attrezzatue per il fitness all’aperto, aree pic nic, bar e punti ristoro, attività che renderanno attrattive tali aree. Tali progetti, sicuramente di impatto dal punto di vista finanziario, rappresenteranno però una risposta importante agli ingenti danni subiti dai cittadini in questi anni, e determineranno comunque un costo ben inferiore all’ammontare di quelli che, ad ogni allagamento, l’amministrazione e i cittadini stessi devono sopportare per far fronte all’emergenza ed alla sua soluzione.      Tali importanti interventi saranno anche in grado poi di far sì che i cittadini recuperino finalmente quello che è un valore inestimabile, un valore senza prezzo, rappresentato dal pieno e completo recupero della serenità e della tranquillità nella vita di tutti i giorni.  Per tale ragione, come M5S ci impegneremo affinché la cittadinanza possa eliminare le paratie che tutt’ora sono presenti nelle zone degli allagamenti, e finalmente poter dire che la “tempesta è stata sostituita dall’arcobaleno”. (Alessio Bartolucci – Candidato consigliere del Movimento 5 Stelle)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it