A Senigallia le Olimpiadi delle Scienze

A Senigallia le Olimpiadi delle Scienze

L’8 maggio è in programma la fase nazionale. Il Liceo Medi ha già ospitato la fase regionale della XIV edizione

A Senigallia le Olimpiadi delle Scienze

SENIGALLIA – Anche quest’anno, come da tradizione, il Liceo Statale E. Medi ha ospitato la fase regionale della XIV edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali, promossa e organizzata dall’ANISN (Associazione Nazionale degli Insegnanti di Scienze Naturali). Più di trecento studenti, provenienti da diversi istituti della regione, si sono cimentati in una prova articolata di due ore (quesiti a scelta multipla e domande aperte), distinta per biennio e triennio e relativa a argomenti di biologia e di scienze della Terra. Oltre a fornire ai ragazzi l’opportunità di verificare le loro inclinazioni e attitudini allo studio dei fenomeni e dei processi naturali, le Olimpiadi delle scienze naturali rappresentano un’importante occasione di confronto per le scuole che vi partecipano a livello regionale e nazionale.

Pur nell’estrema varietà delle realtà scolastiche, è possibile, proprio attraverso una prova comune, individuare nella pratica un modello di riferimento per l’insegnamento e l’apprendimento delle scienze naturali. La fase internazionale consente poi di allargare il confronto a livello europeo e di valutare luci e ombre, aspetti positivi e punti su cui lavorare, della nostra realtà. Un altro fondamentale obiettivo del progetto è valorizzare le eccellenze a livello nazionale e internazionale, selezionando gli studenti più meritevoli.

Per questo motivo, la Humanitas University, prestigioso ateneo delle scienze mediche con sede a Milano e partner delle Olimpiadi delle scienze naturali ormai da anni, offre al primo classificato nella gara nazionale del triennio sezione biologia, una borsa di studio che andrà a coprire, in tutto o in parte la retta prevista per la frequenza dei corsi universitari di medicina in lingua inglese. A conferma del legame speciale tra il Medi e le scienze naturali, la fase nazionale delle Olimpiadi si terrà a Senigallia l’8 maggio. I vincitori formeranno le due squadre che concorreranno per l’Italia alle IBO (Olimpiadi Internazionali di Biologia) di Seul e alle IESO (Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra) in Giappone. (Chiara Baldoni, 5Bsc)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it