A Saltara la Processione del Cristo Morto

A Saltara la Processione del Cristo Morto 

La manifestazione anima il borgo dal 1847 e richiama ogni anno centinaia di visitatori

A Saltara la Processione del Cristo Morto

SALTARA – Venerdì 25 marzo, sera del Venerdì Santo, alle 21.30 si svolgerà a Saltara la tradizionale Processione del Cristo Morto, manifestazione dalle origini medievali che anima l’antico borgo sin dal 1847. Come vuole la tradizione, le vie del centro storico saranno percorse dai soldati romani che a piedi e a cavallo apriranno il corteo scortando Cireneo, incappucciato ed impersonato ogni anno da un fedele che mantiene anonima la sua identità. Il corteo proseguirà con gli apostoli, le pie donne, i popolani rappresentanti delle arti e dei mestieri del paese, tutti impersonati da uomini, donne e bambini del luogo. A concludere la sfilata non mancherà l’antico cataletto su cui giace il corpo del Cristo Morto appoggiato sulle ginocchia della Madonna Addolorata. Durante la Processione verranno letti brevi meditazioni della Via Crucis che aiuteranno i presenti, centinaia ogni anno, al raccoglimento e alla preghiera. Altro immancabile momento del Venerdì Santo a Saltara è la passeggiata nel borgo per visitare la Via Dolorosa che viene ricostruita negli angoli più caratteristici del paese, tramite una serie di quadri plastici ad altezza d’uomo, illuminata da fiaccole che proiettano suggestive ombre lungo le mura medioevali del paese creando un’atmosfera magica. Quest’anno la realizzazione delle scene è stata possibile grazie al prezioso aiuto dei cittadini di Saltara, Calcinelli, Borgaccio che hanno risposto numerosi ad un appello di richiesta di collaborazione fatto dalla Proloco di Saltara. Il percorso sarà visitabile sia prima, a partire dalle 19.00, sia dopo lo svolgimento della manifestazione. La sera del 25 marzo e i week-end successivi sarà visitabile anche la splendida chiesa del Gonfalone, da poco restaurata, con all’interno affreschi e tele pregiate.

Informazioni alla Proloco di Saltara (cell. 3387616022) – www.prolocosaltara.com – Facebook: “Proloco Saltara”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it