Possibile: “C’è qualcosa che non va nello sport di Senigallia?”

Possibile: “C’è qualcosa che non va nello sport di Senigallia?”

Le preoccupazioni del movimento politico senigalliese che prende in esame gli ultimi avvenimenti: dai danni alla piscina delle Saline, alla riorganizzazione delle società calcistiche, al commissariamento della Uisp

C’è qualcosa che non va nello sport di Senigallia?

SENIGALLIA – “C’è qualcosa che non va nello sport della nostra città?” Se lo chiede in un comunicato il movimento politico Possibile Senigallia. “La pratica sportiva, sia a livello amatoriale che agonistico – si legge sempre nella nota – è un aspetto fondamentale della vita e del benessere delle persone in generale e dei nostri ragazzi in particolare.

“Ultimamente a Senigallia sembra che il settore stia vivendo un periodo difficile. La recente vicenda del pezzo staccatosi dal soffitto della piscina delle Saline con le polemiche successive all’evento sulla tempestività o meno dell’allarme ci hanno fatto riflettere.

“Le questioni legate alla riorganizzazione delle società calcistiche, alla gestione degli impianti e le vicende della scorsa estate legate al commissariamento dell’ Uisp senigalliese completano un quadro non propriamente sereno.

“Il Comitato Possibile di Senigallia ha a cuore la questione e vorrebbe contribuire non solo a fare chiarezza ma soprattutto a studiare e proporre soluzioni.

Non ci interessano approcci frettolosi o giudizi sommari ma una verifica puntuale, circostanziata e il più possibile scevra da condizionamenti esterni, dello status e delle potenzialità delle strutture e del capitale umano del nostro sport, senza tralasciare le possibili ricadute economiche di un miglior utilizzo degli impianti esistenti.

“Per conoscere e contribuire vorremmo effettuare un viaggio, attraverso lo sport, gli impianti e le società sportive senigalliesi.

A questo proposito invitiamo coloro che volessero segnalare situazioni particolari, sia come criticità ma anche a livello di eccellenze, di prendere contatto con noi alla mail senigalliapossibile@gmail.com

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it