In una mostra la vita agreste degli anni ‘50 e ’60

In una mostra la vita agreste degli anni ‘50 e ’60

Da domenica al Vecchio mulino di Castiglioni di Arcevia una rassegna con fotografie d’epoca

In una mostra la vita agreste degli anni ‘50 e ’60

ARCEVIA – “La vita agreste degli anni ‘50 e ‘60 “ è il titolo di una mostra fotografica allestita a Castiglioni di Arcevia presso il Vecchio mulino e che sarà inaugurata alle ore 10 di domenica 27 marzo per essere visitata fino alle ore 20,alla presenza delle Autorità cittadine.

“Vecchie foto – afferma la professoressa Nadia Mariotti – che narrano un’altra realtà e vecchie storie. Un mondo ormai tramontato, ma era il nostro mondo che ha generato quello attuale. Non c’è presente senza passato. L’allora semplice vita di campagna,genuina e votata all’essenziale,ma anche faticosa e scandita dalle stagioni. La storia di alcune famiglie ricostruita attraverso queste foto ci porta a ricordare e riconoscere persone,fatti e particolari a noi sconosciuti o dimenticati. Si ritorna indietro nel tempo e il vecchio mulino è il luogo ideale,la cornice perfetta che da sola riesce a raccontare la propria storia carica di emozioni, e in perfetta sintonia con quella civiltà contadina oramai anche essa solo raccontata. Scoprire il borgo di pietra ben ristrutturato,valorizzato ed ingentilito dai tanti fiori ad ogni viuzza e scorcio caratteristico, scoprire il vecchio mulino ed in esso la Mostra della memoria significa fare un tonfo nel passato,godere della bellezza e dell’armonia che vengono donate con profonda dedizione “.

La mostra resterà aperta tutte le domeniche dalle ore 10 alle ore 20; dal mese di luglio fino al 2 ottobre sarà visitabile tutti i giorni con lo stesso orario.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it