L’Edil Ceccacci Moie sconfitta a Macerata

 

L’Edil Ceccacci Moie sconfitta a Macerata

Le ragazze di Cerusico partono bene ma alla fine sono costrette a cedere all’Helvia Recina

L'Edil Ceccacci Moie sconfitta a MacerataMOIE – Le ragazze di Cerusico partono bene e con tre ace di Cecato si portano in vantaggio al primo T.O.T: 7-8. Messa sotto pressione la squadra locale commette qualche errore e costringe Giganti a fermare il gioco sull’8-12. La qualità del gioco non è delle migliori ma si lotta su ogni pallone e il secondo stop tecnico vede le ospiti ancora avanti di 4 lunghezze: 12-16. Moie raggiunge il massimo vantaggio con un attacco di Cesaroni sul 13-19 e sembra dominare la partita con il minimo sforzo. Altro time-out tecnico maceratese, al rientro in campo le locali recuperano subito due punti ma Argentati porta il risultato sul 15-20. Il finale del parziale, però, è tutto per la squadra di casa. Giorgi e compagne cominciano a difendere in maniera ordinata e in casa EdilCeccacci si spegne totalmente la luce. La Roana sfrutta una serie interminabile di errori avversari, inanella un parziale di 10-2 che manda in visibilio il tifo locale e conquista un set che fino a qualche attimo prima era del tutto insperato: 25-22 e 1-0.
La delusione del primo set blocca le gambe e le idee delle giocatrici di Moie che regalano letteralmente un 6-0 iniziale alle avversarie con sei errori da incubo. Cerusico cambia in regia ma ormai le maceratesi hanno acquisito sicurezza a muro e in difesa: 8-2 al primo T.O.T. Il sestetto ospite sembra in completa bambola, tutte sbagliano tutto e non si riesce a vedere un benché minimo tentativo di reazione: 16-7 al secondo T.O.T. Entra Fabbretti per Baroli, ma si deve aspettare che le avversarie tocchino quota 22 per vedere le biancorosse tornare a giocare. Sul 22-12, a dimostrazione ulteriore che è sempre la nostra squadra a fare e disfare, inizia un recupero incredibile. Su servizio del capitano Cesaroni, che butta semplicemente la palla di là della rete e dentro le righe, Alessandrini sembra incontenibile e Moie arriva a –1 dal pareggio: 23-22. Coach Giganti tenta la carta Grizzo e indovina la mossa alla grande: un attacco e un ace dell’esperta giocatrice di Pordenone regalano i due punti che mancavano alle maceratesi: 25-23 e 2-0.
All’inizio della terza frazione Roana CBF continua a comandare il gioco mentre Moie continua a latitare clamorosamente: solito gap negativo e 7-2. Poi una volta sotto come sempre si reagisce, si recupera e ci si avvicina: 8/6 al primo T.O.T. Ma subito i muri maceratesi consentono alle locali di allontanarsi di nuovo: 11-6. Alessandrini riporta sotto le sue sul 13-12, ma i soliti errori moiaroli consentono alle locali di arrivare al 2° T.O.T avanti di 4 lunghezze: 16-12. Su servizio di Cecato Moie produce il suo massimo sforzo, pareggia a quota 20 e lotta punto a punto. Grizzo chiude il 21esimo punto, risponde Alessandrini, si arriva sul 23-23, ma alla fine la spuntano le maceratesi che chiudono con Barroero: 25-23 e 3-0. Quinta sconfitta stagionale, quarto 0-3 in questo inizio 2016 da incubo. Per sperare in qualcosa i Jolly erano finiti. Questo stop, a meno di miracoli, ha definitivamente fatto tramontare ogni speranza di arrivare al primo posto.
Ora il campionato si ferma per la pausa pasquale. Ma non si ferma la Pallavolo Moie.
Venerdì e Sabato è in Programma la tanto attesa Final Four di Coppa Italia, organizzata dalla nostra società al Palazzetto di Moie. Le moiarole debutteranno venerdì 25 marzo alle ore 18:30 contro la Pallavolo 80 di Brindisi.

Tabellino:
ROANA CBF MACERATA: Lombardi , Giorgi , Recine , Barroero , Foglia5, Armellini , Peretti ,Grizzo, Micheletti (L).Salvatori, Martusciello, Ranzuglia, Creti(L2). All. G. Giganti.
MOIE: Tozzo 4, Alessandrini 16, Baroli 5, Cesaroni 4, Argentati 6, Cecato 4, Fabbretti 3, Bachieca, Carbonaro, Mercanti (L). N.E. – Simoni, Sgolastra (L2).  All. Raffaella Cerusico.
ARBITRI: Pascasio e Marani
PARZIALI: 25-22, 25-22, 25-23

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it