Le ragazze rilanciano alla grande il pugilato marchigiano

Le ragazze rilanciano alla grande il pugilato marchigiano

Risultati eccezionali per l’Audax di Fano, merito del trainer Ivan Cancellieri e del presidente Minardi

Le ragazze rilanciano alla grande il pugilato marchigiano

di GABRIELE FRADEANI

ANCONA – E’ un momento positivo per il pugilato marchigiano che vede un rilancio considerevole in termini di numero di riunioni, di società e di atleti agonisti ed amatoriali. A ciò contribuiscono  in maniera determinante anche le ragazze. Il sesso debole si è affacciato in sordina ma ora sta esplodendo anche e soprattutto con risultati veramente eclatanti per una regione della dimensione delle Marche. Così è stato alla fine dello scorso anno quando una squadra elite composta di cinque atlete con i colori delle Marche ha conquistato il titolo nazionale a squadre battendo in ordine la Liguria, l’Emilia Romagna ed il Piemonte. E così è accaduto la passata settimana quando a Calambrone (PI) cinque nostre ragazze, convocate per il torneo nazionale Juionior, Youth ed elite hanno  conquistato un oro ed un bronzo.

La nostra rappresentanza era formata dall’anconetana Forestieri Letizia tesserata con la Pugilistica Dorica, la fermana Bracciolini Anita tesserata con la Nike, l’asc olana  Parissi Arianna e le fanesi della Audax Svarca Michela  e Erica Montalbini.

L’oro è andato a Svarca Michela che in semifinale ha battuto prima del limite l’emiliana Sgarzi Anna costretta ad una difesa affannosa e poi alla resa alla seconda ripresa. In finale ha fatto un vero capolavoro regolando  con un secco 3/0 la quotatissima laziale Bocci Cristina considerata da tutti i tecnici come la favorita. La ragazza della Audax di Fano l’ha sempre mandata a vuoto contrandola ripetutamente d’incontro. Un “oro” veramente pesante che la proietta fra le migliori nella sua categoria.

L’altra pugile Erica Montalbini si è vista precludere l’oro da un pareggio assegnatogli contro la piemontese Ritardo Michela cui la giuria ha dato la preferenza. Un match sicuramente da rifare per dirimere una superiorità che è rimasta inespressa. La Montalbini poi, per il bronzo, ha battuto senza appello  con l’unanimità dei voti la lombarda Caterina Marchesini.

Un risultato eccezionale per l’Audax di Fano che vede sul podio entrambe le proprie ragazze; merito del trainer Ivan Cancellieri e del presidente Minardi che possono andare veramente fieri del risultato conseguito.

Decisamente buone anche le prestazioni delle altre atlete marchigiane che si sono battute alla grande senza molta fortuna. L’anconetana Forestieri Letizia è stata battuta dalla laziale Dibari Mary in maniera cervellotica con un  pari con preferenza. Un match che non aveva affatto perduto. Ha evidenziato comunque doti tecniche ed agonistiche che non potranno non farla emergere.

Match con verdetto contrastato anche quello che ha visto eliminare la fermana Bracciolini Anita per 2/1. Combattimento equilibrato finito sul filo di lana.

Si è difesa bene anche l’ascolana Parissi Arianna nonostante la sua scarsa esperienza.

Nella foto: il trainer Ivan Cancellieri con Erica Montalbini (bronzo) e Michela Svarca (oro)

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it