Le proposte del MoVimento 5 Stelle per Marotta e Mondolfo

Le proposte del MoVimento 5 Stelle per Marotta e Mondolfo

Tema principale dell’ultima riunione l’esame del programma amministrativo per quanto riguarda la difesa dell’Ambiente e la mobilità sostenibile

Le proposte del MoVimento 5 Stelle per Marotta e Mondolfo

MONDOLFO – Come ormai consuetudine del lunedì sera, anche il 29 febbraio si è svolta la riunione del Movimento 5 Stelle di Mondolfo e Marotta.

Tema principale della riunione è stata una delle 5 Stelle del programma, ovvero la difesa dell’Ambiente. Tale argomento è stato declinato in molti dei suoi aspetti a cura di diversi attivisti che hanno contribuito con relazioni su vari argomenti specifici di competenza: dalla gestione dei rifiuti all’illuminazione pubblica, dall’agricoltura ai trasporti, a nuovi e più efficaci strumenti di interazione tra cittadini ed amministrazione pubblica, con l’obiettivo di trovare soluzioni migliorative allo status quo, che siano vantaggiose per l’ambiente e utili per la cittadinanza, anche in relazione all’abbattimento dei costi di gestione della cosa pubblica, quanto mai necessario oltre che – oggettivamente – possibile.

Una delle proposte più innovative del programma riguarda la possibilità di installare all’interno del territorio comunale degli eco-compattatori: apparecchiature intelligenti preposte alla raccolta di materiali riciclabili (plastica, vetro, alluminio..) che premiano l’utente virtuoso attraverso l’emissione di crediti spendibili presso esercizi commerciali locali o alternativamente a titolo di sconto sul pagamento della tassa rifiuti. L’installazione degli eco-compattatori oltre a non richiedere investimenti da parte dell’amministrazione pubblica comportano l’ulteriore vantaggio di ridurre fino all’80% la quantità di rifiuti gestiti attraverso il circuito tradizionale.

Inoltre, in risposta al traffico congestionato negli orari di entrata uscita dalle scuole elementari, il Movimento 5 stelle Mondolfo Marotta ed i tanti cittadini sostenitori della “mobilità sostenibile”, invitano l’Amministrazione ad attivarsi, lavorando in comune accordo con gli istituti scolastici, per una proposta eco-compatibile al congestionamento del traffico, prospettando una soluzione che guarda prioritariamente alla sicurezza stradale ed alla riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico.

Si tratta di una proposta più idonea rispetto ad una mera ricerca di nuovi parcheggi che possono incidere solo parzialmente alla soluzione del problema.

Di seguito si elencano alcune proposte e interventi, già inclusi nel programma del Movimento 5 stelle Mondolfo Marotta, e che sono stati suggeriti negli incontri con la cittadinanza, per una soluzione che va in questa direzione:

  1. PROGETTO PEDIBUS: Gli obiettivi principali del progetto PediBus si riassumono nelle seguenti parole chiave:
  • sicurezza: i bambini del progetto Pedibus farebbero parte di un gruppo grande e visibile sorvegliato da adulti e si muoverebbero lungo percorsi messi in sicurezza, segnalati e facilmente individuabili.
  • socializzazione: permetterebbe a bambini e genitori di conoscersi e fare nuove amicizie; Il coinvolgimento delle famiglie ne permette il funzionamento nel lungo periodo.
  • movimento e salute: il progetto Pedibus darà la possibilità di fare regolare esercizio fisico;
  • autonomia: il progetto aiuterà i bambini a diventare più indipendenti;
  • aria: tale progetto contribuirà a ridurre la congestione del traffico e migliorare la qualità dell’aria;
  • risparmio energetico: permette di consumare meno energia e combustibili fossili
  • educazione civica e stradale: consentirà ai bambini di imparare ad orientarsi nel quartiere ed acquisire maggiore consapevolezza dei pericoli stradali.;
  1. attivazione all’interno delle scuole di progetto di educazione al codice della strada ed educazione civica (esempio: gioco dei bambini  multe – kit strada amica di educazione al codice della strada con conseguimento patente del bambino), magari attraverso il coinvolgimento della polizia municipale del Comune con giornate formative al rispetto del codice della strada;
  2. interventi infrastrutturali  tesi a favorire la pedonalità, la ciclabilità e il trasporto. Attraverso anche la semplice segnaletica orizzontale secondo noi deve essere organizzata una rete di percorsi protetti che permetta agli utenti deboli di raggiungere in sicurezza le scuole, rendendo maggiormente visibili i percorsi esistenti e realizzandone dei nuovi. Secondo noi inoltre dovrebbero essere realizzati interventi di moderazione delle velocità e zone 30 (limitazione della velocità) attraverso realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati e isole salvagente, che rendano maggiormente sicuri gli attraversamenti degli studenti e restringimenti delle carreggiate.

Il Movimento 5 stelle Mondolfo Marotta è aperto a tutte le osservazioni e Vi aspetta al prossimo incontro che si terrà a Mondolfo, presso il Bar Centrale, lunedì 7 marzo alle ore 21.00.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it