L’arte per il reinserimento sociale

L’arte per il reinserimento sociale

L’arte per il reinserimento sociale

A Senigallia in dirittura d’arrivo un interessante progetto portato avanti dalla Caritas

L’arte per il reinserimento sociale

SENIGALLIA – E’ in dirittura d’arrivo l’interessante progetto di arte terapia che prosegue da più di un anno, grazie alle risorse della fondazione Cariverona, rivolto a minori e mamme in difficoltà, ospitate in quattro strutture della diocesi di Senigallia.

L’esperta Laura Casavecchia, fautrice dei laboratori e delle attività di arte terapia, ha portato avanti un lungo percorso di reintegrazione psico-sociale dei bambini e delle mamme che vivono una forte situazione di disagio sociale, affidate alle strutture della Caritas dai Servizi sociali o dal Tribunale proprio per consentire loro di superare il trauma e riallacciare relazioni sociali.

Per quest’anno i laboratori sono stati rivolti ai bambini accolti a Casa Ada Bianchi di Monteporzio, che vivono insieme alle loro mamme, italiane e straniere, vittime di violenza o abbandono, oppure richiedenti asilo.

I destinatari del progetto rientrano nel panorama di un forte incremento del disagio e della conseguente risposta da parte di Fondazione Caritas, … »

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it