Festa del papà, L’Africa Chiama propone un augurio solidale

Festa del papà, L'Africa Chiama propone un augurio solidale Festa del papà, L'Africa Chiama propone un augurio solidaleFesta del papà, L’Africa Chiama propone un augurio solidale

Un’iniziativa della Ong di Fano per dare voce ai bambini e ragazzi di strada di Soweto – Kenya – che un papà purtroppo non ce l’hanno

Festa del papà, L'Africa Chiama propone un augurio solidale

FANO – In occasione della festa del papà L’Africa Chiama propone un augurio solidale che dia voce ai bambini e ragazzi di strada di Soweto – Kenya – che un papà purtroppo non ce l’hanno. L’Africa Chiama vuole raccontare la storia degli Special Children attraverso le parole di Antonio (nella foto), volontario che nel 2012 si è recato a Nairobi, in una delle più grandi baraccopoli del mondo, quella di Soweto appunto, e ha visitato il Centro per gli Special Children, attivo grazie alla Ong fanese dal 2012 e che accoglie 45 ragazzi di strada.
“James, John, Peter, Moses, Samuel, Joseph, Brian, Anthony, Patrick e gli altri sono una squadra. Dentro e fuori dal campo. Arrivano sempre in gruppo con i loro vestiti laceri e
luridi, i loro volti però sorridono. Hanno dormito per strada su un marciapiede di Ghiturai 45, quartiere periferico di Nairobi, un postaccio. Materasso e tetto sono fatti dello
stesso materiale: cartone. Ho visto con i miei occhi quel posto, dormono lì al riparo di una balconata. Cosa ancora peggiore, molti bambini, anche piccolissimi, sono costretti a inalare colla per non sentire la fame. Ma sanno che al Centro de L’Africa Chiama correranno dietro una palla nel campetto da calcio, berranno il loro porridge (zuppa locale), avranno un pasto e la possibilità di farsi una doccia, anche se è la cosa che sembra interessargli meno. Penso: il Centro deve essere proprio il loro luogo preferito.”
La testimonianza di Antonio è vivida ma drammaticamente reale: negli slum africani (immense baraccopoli) le condizioni di tanti bambini, anche molto piccoli, possono essere davvero gravi: mancanza di cibo, di istruzione, di una casa, una famiglia; la costante della strada e il ricorso alla colla – una vera e propria droga a costo nullo che, stordendo, non fa avvertire il senso di fame. Il Centro per gli Special Children vuole offrire un’alternativa a tutto questo: accogliendo per 4 volte alla settimana fino a 45 bambini, dai 6 ai 14 anni, dando loro accoglienza, organizzando gruppi di mutuo aiuto, percorsi psicologici individuali e di gruppo e garantendo attività ludiche ed educative al fine di integrarli nelle scuole o nei centri riabilitativi. L’Africa Chiama, che da 15 anni opera in Kenya, Tanzania e Zambia, vuole augurare una buona festa del papà insieme ai ragazzi di strada: AUGURI PAPA’
Con questa iniziativa solidale è possibile dare un valore diverso alla festa del papà, dando voce anche ai bambini ed i ragazzi di strada di Nairobi: sostenendo il Progetto Special Children.
 Con una donazione minima di € 15 viene garantito un pasto a 10 ragazzi per una settimana e il donatore riceverà un biglietto digitale per la festa del papà  Con € 25 si garantisce 1 mese di lezioni di inglese, e il papà riceverà oltre alla cartolina personalizzata anche il libro fotografico Lamiere del fotografo Gianluca Uda sui ragazzi di strada di Soweto. Per ordini o informazioni visitare il sito www.lafricachiama.org , telefonare al 0721 865159 o scrivere a giovanni@lafricachiama.org.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it