Auto ad alimentazione ibrida ceduta in comodato al Comune di Senigallia

Auto ad alimentazione ibrida ceduta in comodato al Comune di Senigallia

Auto ad alimentazione ibrida ceduta in comodato al Comune di Senigallia 

Domenica sarà promossa la Giornata Hybrid: dalle ore 10 alle ore 19, in piazza Roma, sarà possibile visionare e testare tutti i modelli della gamma ibrida della Toyota

Auto ad alimentazione ibrida ceduta in comodato al Comune di Senigallia

SENIGALLIA – Si è svolta questa mattina la piccola cerimonia con cui Toyota ha consegnato al Comune di Senigallia un’auto ad alimentazione ibrida. Si tratta di una Toyota Auris Ts station wagon full hybrid che è stata ceduta all’amministrazione comunale in comodato d’uso per un anno.

“Anzitutto – ha detto il sindaco Maurizio Mangialardi – un grande ringraziamento a Toyota, azienda che da anni interpreta il mercato con una spiccata sensibilità ambientale, e che, in tal senso, si pone in linea con l’impronta che questa Amministrazione ha scelto di dare alle politiche della mobilità, investendo sulla pedonalizzazione del centro storico e incentivando l’utilizzo di mezzi ad alimentazione pulita. In questo senso, per esempio, va la sosta gratuita sugli spazi blu per auto ibride ed elettriche. Un grazie, poi, per l’attenzione che, attraverso iniziative come queste, consentono ai Comuni più virtuosi, tra cui il nostro, di dare l’esempio per ciò che concerne l’utilizzo di mezzi ecologici al fine di abbattere l’inquinamento da smog”.

“Siamo felici di rinnovare la collaborazione con il Comune di Senigallia – ha aggiunto Marco Titti, direttore commerciale Toyota Day Car – che già nel 2012 aveva portato a un’esperienza simile. Domenica, con il patrocinio del Comune di Senigallia, promuoveremo la Giornata Hybrid. Dalle ore 10 alle ore 19, in piazza Roma, sarà possibile visionare e testare tutti i modelli della gamma ibrida”.

“Toyota – ha concluso Sara Germani, Performance manager di Toyota Motor Italia – ha scommesso sull’ibrido quando non ci credeva nessuno. Oggi promuove la propria attività di ricerca a favore di una mobilità sempre più sostenibile, dove oltre al lancio di modelli sempre più ecologici, si punta a minimizzare le risorse naturali impiegate per la produzione, massimizzare il riciclaggio, il riutilizzo e la riduzione delle componenti impiegate, e ridurre l’impatto ambientale di tutte le sue attività”.

Nell’occasione, è stata avanzata anche la proposta di un’esenzione del bollo auto per i possessori di auto elettriche e ibride, sulla scia di quanto avviene già in alcune regioni d’Italia: “Credo che l’Anci Marche – ha detto Mangialardi – potrebbe assumere come terreno di iniziativa questa proposta. Proveremo a lavorarci già dalle prossime settimane”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it