Al Galilei di Jesi iscritti in forte aumento

Al Galilei di Jesi iscritti in forte aumento

In evidenza i progetti scientifici dell’Istituto. Il dirigente Floriano Tittarelli: «Premiati l’insegnamento e la capacità di valorizzare il singolo studente secondo le sue attitudini»

Al Galilei di Jesi iscritti in forte aumento

JESI – Buone notizie in arrivo dall’IIS Galileo Galilei di Jesi: ben tre progetti elaborati dagli alunni dell’istituto sono stati selezionati per prendere parte alla fase finale del concorso nazionale “I giovani e le scienze” in programma a Milano dal 9 all’11 aprile p.v.

Stiamo parlando di un contest internazionale, promosso dall’Unione Europea e destinato alla valorizzazione dei giovani studenti che si avvicinano al mondo della scienza e della ricerca e che attraverso questo canale hanno la possibilità di partecipare ai più prestigiosi eventi internazionali dedicati all’eccellenza scolastica.

I tre progetti elaborati dai ragazzi del Galilei, sotto la spinta e la supervisione dei docenti Edgardo Catalani e Milva Antonelli, sono:

  • “L’acqua in ebollizione e i suoi segreti” presentato da Erica Melelli della classe IV Aba e Gianluca Pasquini della classe V Bbs
  • “Farine con e senza glutine: un modello sperimentale” presentato da Alice Catalani e Giulia Provenzano (V Bbs)
  • “Ossi di seppia: non solo poesie ma un materiale per eliminare gli inquinanti atmosferici” presentato da Luca Carletti, Emanuele Pirani e Valentina Stefanini (IV Aba).

Già dai nomi, questi progetti lasciano intuire fantasia nell’ispirazione e forte complementarietà tra le materie, tratto distintivo di una scuola che punta forte sull’interdisciplinarità. Così la coesistenza tra un Istituto tecnico legato alle Biotecnologie e un Liceo di Scienze Umane rivolto al settore economico sociale mette a disposizione dei ragazzi un ventaglio di proposte completo e altamente qualificante. Proposte che sempre più studenti e famiglie sembrano gradire, a giudicare dalle iscrizioni: quest’anno l’Istituto Tecnico di Biotecnologie è passato da 80 a 104 iscritti, il Liceo Economico Sociale è passato da 62 a 72 iscritti. Complessivamente assistiamo ad un trend in aumento del 24%, dato che non può non soddisfare la dirigenza della scuola jesina: «Il forte aumento nelle iscrizioni -sottolinea il Dirigente Scolastico Floriano Tittarelli- è il segno di una apprezzata qualità nell’insegnamento, nelle metodologie, in particolare nella valorizzazione di ogni singolo studente per quelle che sono le sue attitudini, l’attenzione alle singole personalità».

Sono i tanti progetti portati avanti dalla scuola nei segmenti più disparati a convincere: dall’alternanza scuola lavoro alle esperienze formative all’estero, dai bandi europei ai concorsi a carattere scientifico, non c’è ambito in cui il Galilei non si sia distinto in questi ultimi anni, riuscendo a garantire agli studenti opportunità di studio e di crescita assai importanti. Il successo nel concorso “I giovani e le scienze” non è che un esempio. Già da anni la scuola partecipa alle selezioni con ottimi risultati. Solo nel 2015 due studenti del Galilei hanno avuto l’opportunità di presentare i propri progetti in Messico e a Taiwan, finendo per essere citati dal Ministro per l’Istruzione Stefania Giannini quali esempi della buona scuola italiana nel mondo. Una soddisfazione per tutto il corpo docente, vera anima della scuola: «I nostri insegnanti -dice la vice preside Ione Baldoni- sono la marcia in più di una scuola capace di superare vecchi e inattuali pregiudizi e incontrare il favore degli studenti e delle loro famiglie».

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it