A Marotta conferenza della professoressa Giansanti su impressionisti e simbolisti

A Marotta conferenza della professoressa Giansanti su impressionisti e simbolisti

La storica prenderà in esame alcuni dipinti che sceglierà di proiettare  e illustrerà come i sorrisi, timidi o enigmatici o radiosi, sono diventati i veri protagonisti delle opere

A Marotta conferenza della professoressa Giansanti su impressionisti e simbolisti

MAROTTA – Giovedì 3 marzo, alle ore 16,  alla Sala Convegni della Croce Rossa di Marotta (Viale Europa, 1),  il  Circolo Culturale Marotta proporrà l’incontro: “Il sorriso istantaneo  degli  impressionisti  e  quello seduttivo  dei  simbolisti”, relatrice la prof.ssa Anna Pia Giansanti.

La storica prenderà in esame alcuni dipinti che sceglierà di proiettare  e illustrerà come i sorrisi, timidi o enigmatici o radiosi, sono diventati i veri protagonisti delle opere  aiutando a comprenderne meglio il messaggio e  l’atmosfera che nei vari casi l’artista ha voluto dare.

Anna Pia Giansanti  è nata a Taranto, città da cui ha tratto il suo amore per l’archeologia greca e magno greca.   Si è laureata in lettere ad indirizzo storico artistico presso l’Università di Bari con uno studio inedito di Archeologia. Ha pubblicato saggi ed articoli su riviste specializzate, anche telematiche, in materia artistica ed archeologica.

Trasferita da più di vent’anni nelle Marche, a Senigallia,  ha pubblicato, riferito a questa città, libri  frutto di anni  ricerca storica e di studi  quali “La Maddalena Di Senigallia” e “Angelica Catalani, la cantatrice dei Re”. Attualmente, in pensione dal  Liceo Classico “T. Mamiani” di Pesaro,  svolge attività di conferenziera, rivolgendo una particolare attenzione alla presenza femminile nell’arte.

Nella foto: la storica Anna Pia Giansanti a una mostra di pittura a Marotta, organizzata in estate a Villa Valentina

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it