Progetto Comune informa sui bandi per le Pmi

Progetto Comune informa sui bandi per le Pmi. La Regione Marche metterà a disposizione più di 20 milioni di euro

Progetto Comune informa sui bandi per le Pmidi ALICE ANDREONI*

MONDOLFO – “La Giunta comunale è poco aggiornata sui bandi regionali ed europei!” Si è svolto circa una settimana fa presso la sede di Confindustria a Pesaro il convegno volto a presentare le politiche regionali e le linee di intervento a favore delle imprese che intendono investire in ricerca e prodotti innovativi e a sostegno delle cosiddette “aree di crisi” che la Regione Marche ha individuato e formalizzato in una lista di 40 comuni di cui fanno parte anche il Comune di Mondolfo e i territori limitrofi come San Costanzo, Mondavio, San Lorenzo, Fano, etc.

La Regione Marche metterà a disposizione più di 20 milioni di euro suddivisi in due bandi che usciranno a metà e fine febbraio: il primo si rivolge ai comparti della moda e del legno-arredo (settore particolarmente colpito dalla crisi economica di questi anni) e promuove l’innovazione dei processi e il made in Italy volto all’internazionalizzazione delle imprese; il secondo bando che prescinde dagli ambiti produttivi, si rivolge alle PMI che intendono investire nelle “aree di crisi” (tra cui i nostri Comuni) con l’obiettivo di creare sviluppo occupazionale e produttivo e contempla (tra gli altri) progetti di start up, di ammodernamento delle strutture esistenti, di reshoring arrivando a finanziare alcune azioni fino al 50%.

Questi bandi regionali sono il frutto dell’azione congiunta di enti pubblici, associazioni e sindacati che rappresentano le nostre imprese e che hanno collaborato per oltre due anni per arrivare a questo risultato. Si tratta di un importante punto di partenza di un progetto di più ampio respiro che parte da oggi (2016) e terminerà nel 2020 e vedrà un susseguirsi di interventi e politiche regionali per lo sviluppo delle attività produttive con particolare attenzione al settore del legno-arredo.

Per queste ragioni questi fondi non possono restare inutilizzati e rappresentano per le nostre imprese un’opportunità di innovazione e di crescita e si tradurranno sul nostro territorio in sviluppo economico, produttivo e occupazione.

Come gruppo Progetto Comune riteniamo fondamentale portare i soggetti interessati a conoscenza di questi bandi e di queste politiche di intervento che si susseguiranno nei prossimi anni e insisteremo con l’attuale amministrazione affinché sia aggiornata su questi temi e fornisca tempestivamente in maniera esaustiva e competente informazioni e sostegno alle imprese del nostro territorio. Il modello che abbiamo in mente e che proponiamo è quello di un’Amministrazione comunale che, al contrario di quella attuale, presti attenzione alle opportunità messe a disposizione dai bandi europei, e che offra alle imprese sostegno ed informazioni in maniera tempestiva e competente.

*Componente di Progetto Comune

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it