Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali

Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali

Partecipazione e curiosità per il nuovo progetto di mobilità sostenibile illustrato dall’assessore Vinicio Franceschetti

Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali Presentati a Corinaldo i percorsi ciclo-pedonali

CORINALDO – Domande, curiosità e soddisfazione. Si è svolta mercoledì sera la serata di presentazione del progetto delle piste ciclopedanoli di Corinaldo. Molti cittadini hanno infatti preso parte all’incontro organizzato dall’Amministrazione Comunale volto a spiegare i dettagli dell’intervento pubblico che si svolgerà nelle prossime e che vedrà la realizzazione di circa 20 chilometri di percorsi per pedoni e ciclisti.

Ad aprire la serata, moderata dal consigliere comunale Riccardo Giuliani, è stato il sindaco Matteo Principi il quale ha sottolineato il valore del progetto. “L’intervento che andremo a fare, non impegnativo da un punto vista progettuale, porta con sé un valore intrinseco molto alto –ha spiegato il primo cittadino-. Questi percorsi ciclopedonali hanno una grande importanza sotto tante prospettiva. Per la cultura e il turismo, creando un nuovo collegamento fra i luoghi di cultura e di fede di Corinaldo, per l’ambiente creando la possibilità di conoscere meglio il nostro territorio e ovviamente per lo sport. Un passo importa ma è solamente il primo –ha continuato il sindaco Principi- perché vogliamo sensibilizzare anche i comuni a noi limitrofi affinché abbraccino il progetto da noi inaugurato e creino dei percorsi in collegamento ai nostri.”

Il sindaco ha poi voluto rimarcare la natura collettiva del progetto. “Quest’intervento – ha spiegato- nasce da una concertazione di tante realtà corinaldesi e grazie ad un contributo della Regione Marche. Voglio quindi ringraziare le Associazioni, i privati, gli appassionati e la Consulta che hanno portato dei contributi fondamentali per rendere migliore il progetto.”

Ad illustrare il dettaglio del progetto sono intervenuti l’assessore ai Lavori Pubblici, Vinicio Franceschetti, il responsabile dell’ufficio urbanistica del Comune Masismo Manna e l’architetto Samuele Tarsi, firmatario del progetto. Sono stati quindi illustrati nei singoli passaggi i quattro distinti percorsi  che caratterizzeranno le piste ciclo pedonali: il percorso Gorettiano che toccherà i luoghi di sacri di Corinaldo come la Casa Natale e il Santuario, il percorso storico che invece interesserà il centro cittadino e i due percorsi naturalistici uno già in parte sviluppato e che si articola nella zona del Molino Patregnani ed uno da aprire che collegherà il fiume Misa e il fiume Cesano.

Al comandante della polizia locale Roberto Rossetti è spettato il compito di illustrare i cambiamenti di viabilità connessi al progetto e nello specifico la nuova “Zona 30” che interesserà il centro cittadino e l’introduzione del senso unico di marcia lungo il tratto di Via degli Eroi che collega l’incrocio di Via Dante con Via dietro le Monache.

Un plauso al progetto è arrivato anche dalle testimonianze delle associazioni e delle aziende specializzate che hanno preso parte all’incontro. Fango Escursioni, l’associazione CamminAmici, il Massi Cycling Tours e il responsabile Bike Channel Pedalando per l’Italia speciale Marche, realtà che hanno partecipato alla fase progettuale dei percorsi ciclopedonali e che hanno illustrato le tante idee che metteranno in campo per valorizzare questa opera pubblica.

Le conclusioni della serata sono state lasciate proprio ai cittadini, i quali hanno partecipato con entusiasmo al dibattito. Numerose infatti sono state le domande dei presenti, nello specifico riguardanti la segnaletica dei nuovi percorsi, le caratteristiche dei vari percorsi e quindi le diverse possibilità di utilizzo. Curiosità e chiarimenti puntualmente soddisfatti dai tecnici presenti in sala.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it