Possibile collaborazione tra Tennistavolo e servizi sociali

SENIGALLIA / Possibile collaborazione tra Tennistavolo e servizi sociali. L’assessore Girolametti nella sede del Centro Olimpico ha osservato l’esperienza della Casa di Omero

Possibile collaborazione tra Tennistavolo e servizi socialiSENIGALLIA – In settimana l’assessore Carlo Girolametti, accompagnato dalla collaboratrice Stefania Scalembra, ha visitato il Centro Olimpico di via del Molinello per una possibile collaborazione del Tennistavolo Senigallia con i Servizi Sociali. Già negli anni ’90 ci fu una collaborazione nell’ambito di iniziative per il recupero di giovani da tossicodipendenze. Ora il progetto sarebbe maggiormente legato all’attività fisica e alla socializzazione che al Centro Olimpico possono trovare una effettiva realizzazione per il tipo di sport e per le caratteristiche dell’impianto.

In occasione della visita l’assessore Girolametti ha potuto osservare da vicino l’esperienza della Casa di Omero che da anni la Prof.ssa Paola Crivellini sta portando avanti al Centro Olimpico con ragazzi down. Se infatti l’attività fisica fa bene alla salute favorendo le relazioni umane e l’integrazione perché non dovrebbe essere praticata da soggetti con difficoltà per gli stessi motivi? Questa considerazione è uno dei pilastri su cui si basa l’innovativo progetto di Servizio Civile presentato dal TT.Senigallia che ha trovato una convergenza con alcune iniziative che l’Assessorato ha in animo di mettere in campo. Da qui la possibilità di una collaborazione che possa anche anticipare la tempistica del Servizio Civile.

Nelle foto: in alto alcuni ragazzi della Casa di Omero; sotto l’assessore ai servizi sociali Carlo Girolametti

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it