La scuola dell’infanzia di Marotta viene trascurata

La scuola dell’infanzia di Marotta viene trascurata. Presa di posizione di Alessandro Cerioni di Progetto Comune

La scuola dell’infanzia di Marotta viene trascurataMAROTTA – “A seguito del trasferimento della scuola dell’infanzia da via Dalmazia a via Betti (Istituto Faa di Bruno), si sono riscontrati alcuni fondamentali interventi da realizzare per poter migliorare la struttura. Più volte i genitori hanno sollecitato l’amministrazione – afferma Alessandro Cerioni, componente di Progetto Comune Mondolfo Marotta -, ad oggi gli interventi sono stati nulli o come nel caso della realizzazione del giardino davvero assurdi. Più che un’ area verde per far correre e svagare all’aperto i bambini sembra un recinto per polli, in cui i 46 alunni della scuola dell’infanzia non riuscirebbero nemmeno ad entrare, figuriamoci a giocare; altri soldi pubblici spesi frettolosamente senza un’accurata analisi per poter sfruttare al meglio gli spazi… di fatto un opera inutile.

“I genitori non ci stanno ad essere presi in giro e pretendono che i loro figli possano giocare in un’area verde dignitosa. Il gruppo consiliare di Progetto Comune presenterà un’interrogazione urgente per avere dei chiarimenti sullo stato attuale della scuola dell’infanzia, nell’intento di sollecitare, oltre alla questione del giardino, gli altri interventi necessari – conclude Alessandro Cerioni di Progetto Comune Mondolfo Marotta -: l’installazione di un video citofono, per evitare che chiunque possa entrare indisturbato nella struttura, e di un telefono”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it