Interruzione della gravidanza, trovata una soluzione anche a Jesi

Interruzione della gravidanza, trovata una soluzione anche a Jesi. Dopo la sollecitazione del presidente della Commissione regionale Sanità

Interruzione della gravidanza, trovata una soluzione anche a JesiJESI – Dopo la sollecitazione del Presidente della Commissione regionale Sanità, Fabrizio Volpini (nella foto), si è trovata la soluzione per garantire anche nell’ospedale di Jesi l’applicazione della L. 194/78 sull’interruzione volontaria di gravidanza.

Già dalle prossime settimane – spiega Volpini – si organizzeranno delle sedute nella struttura ospedaliera di Jesi per applicare la Legge 194/78, con medici provenienti dall’ospedale di Senigallia, rendendo quindi disponibile il servizio di interruzione volontaria di gravidanza. Una soluzione, questa, concordata tra il direttore dell’Area Vasta 2, Maurizio Bevilacqua, il Direttore del Dipartimento Materno-Infantile della stessa Area Vasta, Nelvio Cester ed il primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Jesi, Angelo Curatola.

La prossima settimana, inoltre – informa il Presidente Volpini –, sarà convocata una seduta della Commissione Sanità con all’ordine del giorno un report sullo stato dell’arte dell’applicazione della Legge 194/78 sull’intero territorio marchigiano. Seduta in cui sarà prevista un’audizione con il Servizio Salute della Regione Marche e con il Coordinamento per la legge 194/78 ed altre rappresentanze del territorio che sostengono l’applicazione della stessa legge”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it