Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia

Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia. Super show a Senigallia di Guè Pequeno

 

Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia Il Ragazzo d’oro incanta il Mamamia

SENIGALLIA – Che spettacolo ieri sera, sabato 13 febbraio, con Guè Pequeno. Il rapper ha stregato i tantissimi fans accorsi da ogni parte della regione, anche perché la tappa del Mamamia di Senigallia era l’unica per la regione Marche. Il frontman dei Club Dogo che sta spopolando anche da solista ormai da anni, ha infatti scelto il club di via Fiorini per portare in scena il suo Vero Tour, uno spettacolo in cui il rapper ha ripercorso gran parte della sua carriera.

Guè Pequeno è tornato sul palco del Mamamia dopo qualche anno con ancor più energia, mettendo in scena un live completo, curato e innovativo. Molto azzeccata infatti la scelta dei video a tema per ogni brano, ma ciò che i tanti fans hanno apprezzato di più è stata la foga del rapper, voglioso di cantare quanti più pezzi possibili. Ben 25 le hit che Guè Pequeno ha regalato al Mamamia, tutte cantate a squarciagola dai suoi fan sotto al palco.

L’esibizione si è aperta con un video del brano Pequeno a creare la giusta atmosfera, poi il rapper milanese è balzato sul palco sfornando Le bimbe piangono, Bravo Ragazzo, G.U.E., Fuori Orario e Giù il soffitto, ovvero i brani contenuti nei suoi album da solista Il Ragazzo d’Oro, Bravo ragazzo e Vero. Applausi per il mash-up tra Bosseggiando e Business, per poi schizzare alle nuove tracce Squalo e Tuta di felpa. Il live, suddiviso in due momenti ben distinti, ha visto una prima parte più aggressiva e veloce, con i brani più “cattivi” dell’artista tra cui Mollami, Fiumi di Champagne e Tu non sai, tutte apprezzatissime dal pubblico. Dopo la pausa in cui dj Jay-K ha tenuto alta la carica, Pequeno si è ripresentato sul palco con un tono più pacato, se vogliamo anche più “romantico”. L’artista ha infatti aperto la seconda parte del live con la stupenda Ultimi giorni seguita da Eravamo Re, brani profondi ricchi di contenuto. Ma la vera bellissima sorpresa, in tutti i sensi, è stata l’entrata in scena di Julia Kee. Ospite inattesa ma allo stesso tempo acclamata come una star. La bellissima e bravissima cantante reggae ha infatti accompagnato Guè Pequeno nella straordinaria Tornare Indietro, hit che il rapper ha prodotto con l’artista tedesca/inglese Arlissa (oltre 6 milioni di visualizzazioni su YouTube). Applausi a scena aperta per questo brano da brividi, arricchito dalla straordinaria voce di Julia Kee che ha lasciato letteralmente a bocca aperta i fans. La cantante è rimasta sul palco anche per i brani melodici Ruggine e Ossa, Equilibrio, Rose Nere e Interstellar, ma il brivido con la “B” maiuscola è arrivato con l’ultima traccia in scaletta: Brivido, appunto. Brano che Guè Pequeno ha prodotto col rapper e amico Marracash, reinterpretata da Julia Kee in modo sublime. Solo tanti applausi per questo finale decisamente coinvolgente.

Insomma, un live ricchissimo che ha lasciato il segno sia nei tanti spettatori che nel protagonista della serata, Guè Pequeno, che ha promesso di tornare presto al Mamamia.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it