I carabinieri di Senigallia battono a tappeto il territorio

I carabinieri di Senigallia battono a tappeto il territorio

Nuovo servizio a vasto raggio per contrastare il fenomeno dei furti. Quattro persone denunciate a piede libero

 

I carabinieri di Senigallia battono a tappeto il territorio

SENIGALLIA – I carabinieri della Compagnia di Senigallia, anche nell’ultimo fine settimana, per contrastare i furti hanno eseguito un servizio a largo raggio nella notte tra sabato e domenica. In tutto nell’ultimo week end sono state messe in campo 37 pattuglie che hanno controllato nell’arco delle 48 ore l’intero territorio di Senigallia e degli altri comuni della Valle del Misa con il fine di prevenire i reati.

Il bilancio dell’operazione conta 4 persone denunciate. Si tratta di 3 automobilisti colti alla guida delle loro auto in stato di ebbrezza alcolica. Un quarto è stato denunciato per detenzione illegale di armi da sparo.

In particolare: alle 3 di notte di sabato, sulla Strada Provinciale Corinaldese, la pattuglia della Stazione di Trecastelli ha denunciato per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche, un 50enne del luogo colto, nel giorno del suo compleanno, alla guida della sua Opel Astra in stato di ebbrezza. L’uomo poco prima, superata la rotonda del bivio Nevola, sulla strada per Castelleone di Suasa, aveva incrociato la pattuglia dei Carabinieri ed a causa della scarsa lucidità aveva invaso la corsia opposta percorsa in quel momento dai Carabinieri. Solo la prontezza del militare autista ha consentito di evitare l’impatto frontale. L’automobilista come se nulla fosse accaduto invece ha proseguito la marcia. Raggiunto dopo qualche chilometro è stato sottoposto ad accertamento etilometrico risultando positivo con un tasso del 1,19 gl/lt.

Intorno alle 4:00 a Senigallia, la pattuglia della locale Stazione invece ha denunciato per lo stesso reato una donna, 34enne, di Ancona. La stessa è stata controllata in via Abbagnano alla guida della sua Fiat 500 manifestando chiari sintomi di ubriachezza. Accompagnata in caserma è stata sottoposta ad accertamento con l’etilometro risultando positiva con un tasso del 1,01 gr/lt.

Ulteriore episodio nella notte di domenica. Ad imbattersi nei controlli del Nucleo Radiomobile è stato un 48enne proveniente della provincia di Pesaro. L’automobilista è stato controllato intorno alle 4:30 da una pattuglia in Via Raffaello Sanzio, alla guida della sua Fiat Doblo. I conseguenti accertamenti hanno evidenziato una positività del 1,17 gr/lt.

A tutti e tre gli automobilisti, oltre alla denuncia di competenza della Procura della Repubblica di Ancona, è stata ritirata la patente di guida.

I carabinieri di Senigallia battono a tappeto il territorioIn ultimo, a Senigallia, un 49enne del luogo è stato denunciato dai militari del Nucleo Operativo per detenzione abusiva di armi e omessa denuncia.

I carabinieri hanno eseguito una perquisizione d’iniziativa a casa dell’operaio rinvenendo dietro la porta della sala da pranzo, poggiati alla parete, due fucili rispettivamente una doppietta e un avancarica, entrambi calibro 16 e privi di marca e matricola. L’uomo si è giustificando dicendo che le armi sarebbero appartenute al nonno, deceduto, ammettendo di aver omesso di rinnovare la denuncia di possesso. I due fucili in cattivo stato di conservazione sono stati sottoposti a sequestro. Sono in corso gli accertamenti per verificare se le armi un tempo erano state effettivamente denunciate dal nonno. In caso contrario per il 49enne scatterà la ben più grave denuncia per detenzione illegale prevista dalla legge del 1967 per il controllo delle armi.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it