Anche il Circolo Uaar di Ancona a sostegno di Max Fanelli

Anche il Circolo Uaar di Ancona a sostegno di Max Fanelli

Domenica 6 marzo è previsto un incontro all’auditorium San Rocco di Senigallia. Nell’occasione saranno ripercorse le tappe di un intenso anno di attività del gruppo #IoStoconMax

Anche il Circolo Uaar di Ancona a sostegno di Max Fanelli

SENIGALLIA – In vista della discussione della legge sul “Fine-Vita” in Parlamento, prevista per questi primi giorni di Marzo 2016, l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR), associazione aderente alla campagna “EutanasiaLegale”, sta organizzando a livello nazionale diverse attività di sensibilizzazione sul tema, e a sostegno della battaglia fatta propria dal concittadino ed amico Max Fanelli.

“I Circoli UAAR di Bologna, Torino, Venezia, La Spezia, Ragusa, Roma, Livorno, e Ravenna si mobiliteranno in questi giorni o nelle prossime settimane. A maggior ragione, proprio perché direttamente impegnato attraverso il sostegno al gruppo “#IoStoConMax”, il nostro Circolo UAAR di Ancona – come si legge in una nota – , invita tutti i cittadini ad un incontro previsto per domenica 6 marzo 2016, dalle ore 17.00, presso l’Auditorium San Rocco di Senigallia.

Grazie al supporto ed alla collaborazione con gli attori senigalliesi Mauro Pierfederici e Alessio Messersì, leggeremo al pubblico alcuni brani tratti dal libro di Max Fanelli “Via Crucis fuori stagione”, intervallandoli con le proiezioni del cortometraggio di Luca Pagliari “Un Occhio Sul Mondo” e di alcuni video che nell’ultimo anno hanno reso protagonista di questa battaglia di civiltà lo stesso Max.

A margine dell’evento, interverrà per ripercorrere le tappe salienti di questo intenso anno di attività del gruppo #IoStoConMax, anche Massimiliano Giacchella, e Monica Olioso, illustrerà al pubblico i grandi progressi fatti dall’associazione fondata da lei e Max, “I Compagni di Jeneba”. L’incontro si concluderà facendo il punto della situazione sulle leggi per il “Fine-Vita” con un intervento di Paul Manoni, delegato locale del Circolo UAAR di Ancona, e con un breve dibattito aperto al pubblico per eventuali domande.

Questo incontro, come sempre aperto a tutti i cittadini, sarà l’opportunità per molti di conoscere la straordinaria vita di impegno civile di Max per il prossimo, e l’occasione per tanti di sentirsi partecipi della sua sorprendente forza di volontà”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it