Al via la seconda edizione di “Jazz club Jesi”

Al via la seconda edizione di Jazz club Jesi. Musica raffinata ed enogastronomia di qualità in un palazzo del ‘500

Al via la seconda edizione di Jazz club JesiJESI – Prendete la dimora storica più antica di Jesi –Palazzo Colocci, secolo XVI- riempitene gli spazi con le sonorità più raffinate del jazz e il suo magnifico salone delle feste elegantemente affrescato con degustazioni enogastronomiche di qualità: il risultato è JAZZ CLUB JESI, la nuova rassegna culturale della Fondazione “Alessandro Lanari” in collaborazione con l’Accademia Italiana della Cucina, avviata con grande successo nel 2015, che riserva ogni sera appena 60 posti al tavolo nell’esclusivo spazio d’arte per gli estimatori del gusto sopraffino dei diversi sensi. Quattro gli appuntamenti in Cartellone, a cadenza più o meno mensile da febbraio a maggio.

Onorando nel modo più ghiotto e originale il Martedì di Carnevale con “degustazioni di musica e dispensa” -questo il sottotitolo della Rassegna- il Cartellone 2016 prende il via il 9 febbraio celebrando a modo suo la tradizione carnascialesca in modo raffinato e brillante, ma lontano dal clamore e dalla confusione tipica delle feste in maschera: puntando piuttosto a coniugare il mondo dei suoni d’arte con quello dell’enogastronomia di qualità. Nella cornice unica e suggestiva del salone delle feste del palazzo cinquecentesco, la serata inaugurale dell’edizione 2016 presenta al pubblico l’ANTONIO FELICIOLI QUARTET, formato da solisti di notevole qualità, ciascuno di propria rilevante esperienza: Tony Felicioli al flauto, Lucio Matricardi al pianoforte, Maurizio Scocco al basso, Antonio Guidotti alla batteria, con due ospiti speciali di grande rilievo come Marco Poeta e Adriano Taborro, entrambi virtuosi della chitarra e dei suoi infiniti colori di tradizione mediterranea.

L’apprezzato e ben noto Gruppo elabora un universo sonoro di grande raffinatezza in cui prende vita la rilettura per flauto di alcuni tra i più celebri standard del jazz internazionale, percorrendo sentieri di contaminazione con il mondo del rock, la musica classica e quella popolare, dando spazio a un’espressività nuova e originale: un appuntamento musicale da non perdere, impreziosito peraltro dalla partecipazione di Poeta, chitarrista di grande scuola ed esponente di spicco della riscoperta della tradizione musicale mediterranea.

Il concerto è fissato alle 21.30, ma la serata prende però il via alle 20.30 con la Degustazione di un piatto tipico della gastronomia marchigiana, illustrato in termini storici e gastronomici dall’Accademia Italiana della Cucina Delegazione di Ancona: GNOCCHI AL SUGO DI PAPERA, proposto dal Ristorante “La Chiusa da Carola” di Agugliano, che ne ha fatto nei decenni di attività uno dei suoi principali piatti distintivi.

I vini, di altrettanta eccellenza, sono proposti da Azienda Agricola Tre Castelli Vignedileo di Staffolo (An).

Ingresso € 25 comprensivo di posto tavolo, concerto e degustazione enogastronomica. Prenotazione necessaria, entro il giorno prima: 0731-4684; 338-8388746; info@fondazionelanari.it

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it