A Montemaggiore al Metauro si presenta “Urbino a tavola” di Rolando Ramoscelli

A Montemaggiore al Metauro si presenta “Urbino a tavola” di Rolando Ramoscelli

A Montemaggiore al Metauro si presenta “Urbino a tavola” di Rolando Ramoscelli 

Appuntamento mercoledì 2 marzo alle ore 21 a Villanova. Al termine una piccola degustazione preparata dall’autore, accompagnata dai vini della cantina Mariotti

A Montemaggiore al Metauro si presenta “Urbino a tavola” di Rolando Ramoscelli

RamoscelliRolando RamoscelliMONTEMAGGIORE AL METAURO – Serata all’insegna dell’enogastronomia e della cultura del territorio alla Biblioteca Comunale di Montemaggiore al Metauro: mercoledì 2 marzo, alle ore 21, il noto ristoratore locale Rolando Ramoscelli presenta il suo libro “Urbino a tavola”. Il volume, scritto insieme al giornalista Gianfilippo Centanni, intreccia storia e tradizioni culinarie del Montefeltro, soffermandosi sulla riscoperta dei piatti antichi.
Rolando Ramoscelli, classe ’48, nativo di Fossombrone, appassionato di pittura, poesia, fotografie e auto d’epoca, è titolare del noto ristorante “da Rolando – cucina dialettale” di
San Costanzo. E’ riconosciuto quale “Ambasciatore dell’Enogastronomia delle Marche”, nonché profondo conoscitore di materie prime, realtà popolari e memorie locali. La sua
passione per la cucina legata al territorio, ai prodotti tipici e alle stagioni, molto lontana dalla cucina-spettacolo, è la spinta che lo ha portato a scrivere insieme al giornalista e
amico Gianfilippo Centanni numerosi libri a tema enogastronomico, ricette che mescolano gli ingredienti a nozioni di storia, detti popolari e memorie locali. Abbinando
esperienze e cultura all’estro narrativo di Centanni, insieme perseguono lo scopo di evidenziare il buono e i valori delle Marche.
“Urbino a tavola” (Confcommercio, 2013) è un’opera rivolta principalmente alla storia della cucina e alla convivialità della tavola. Rappresenta un’escursione dall’antico ad oggi
sulla storia della cucina urbinate. Un viaggio enogastronomico nel Montefeltro tra ricette e aneddoti, da Duca Federico ai giorni nostri. L’obiettivo degli autori è quello di conservare e divulgare così un patrimonio che altrimenti andrebbe perso.
Al termine dell’incontro ci sarà una piccola degustazione preparata dall’autore, accompagnata dai vini offerti dalla cantina Mariotti.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it