A Mondolfo i cittadini desiderano contare di più

A Mondolfo i cittadini desiderano contare di più. Greta Grestini (Progetto Comune): “Chiedono un’Amministrazione che li coinvolga nei progetti della nostra città”

A Mondolfo i cittadini desiderano contare di piùMONDOLFO – “In questi ultimi anni, dopo una serie di decisioni che hanno portato il nostro comune alla situazione attuale, abbiamo assistito al palesarsi di una imprescindibile esigenza: il bisogno di una amministrazione vicina alla cittadinanza, trasparente e capace di ascoltare le necessità, le segnalazioni ed i consigli degli abitanti.

“Per questo motivo, insieme a tutti i componenti del gruppo “Progetto Comune” – afferma Greta Grestini, componente di “Progetto Comune” -, sto lavorando per esaudire questo desiderio condiviso da molti.

Istituiremo degli sportelli d’ascolto, in cui ogni cittadino potrà presentare le proprie domande, sottoporre i propri problemi di competenza amministrativa e, se vorrà, anche i propri consigli per aiutarci a risolvere le problematiche.

Evitando per ora di entrare nel merito, abbiamo visto portare avanti dall’attuale amministrazione, che ci governa ormai da oltre trent’anni, progetti senza la minima condivisione con la cittadinanza, senza che questa fosse stata adeguatamente informata.

I cittadini sono sempre  stati tenuti all’oscuro di tutto quello che l’amministrazione aveva intenzione di fare , quasi non si volesse far sapere , quasi si volesse nascondere!!

Questo perché l’amministrazione ha dimostrato più volte di avere paura di porgere il fianco a qualsiasi cittadino che non avesse il suo stesso pensiero o di coinvolgere le tante associazioni che negli ultimi anni si sono fatti carico di coprire, con le loro lodevoli attività, i vulnus della giunta .

Per me, per noi, invece, la diversità di opinione non è un ostacolo, ma un’opportunità per  vedere e percepire  le cose da un’altra prospettiva.

“Per questo – aggiunge Greta Grestini, componente di “Progetto Comune” – abbiamo anche intenzione di realizzare una piattaforma on-line dove i progetti importanti per il nostro territorio verranno spiegati adeguatamente e in tempi adatti; dove le critiche e i consigli dei cittadini saranno veramente presi in considerazione tramite uno sportello per il cittadino che diverrà il vero e proprio fulcro di quell’attività di ascolto che sarà l’attività più importante della nostra amministrazione .

I nostri cittadini hanno bisogno di una classe dirigente che non si senta superiore ad essi, con politici che si percepiscono come altro dai noi cittadini, ma di persone normali venute dal mondo del lavoro e dell’associazionismo che li ascoltino veramente”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it