A Chiaravalle Abbazia piena per Coralmente Rotary

A Chiaravalle Abbazia piena per Coralmente RotaryA Chiaravalle Abbazia piena per Coralmente Rotary

A Chiaravalle Abbazia piena per Coralmente Rotary 

Le corali hanno scelto brani di musica sacra ma anche profana, brani popolari e spirituals

CHIARAVALLEcorali000 (3) CHIARAVALLEcorali000 (4)CHIARAVALLE – Oltre 300 persone hanno partecipato ieri sera a Coralmente Rotary, il concerto rassegna per corali organizzato dal Rotary Club di Falconara per raccogliere fondi contro la poliomielite – nell’ambito della campagna Polio Plus – e festeggiare i 111 anni del Rotary International. “Una bella serata di solidarietà – ha detto al termine Francesca Porcedda, presidente del Rotary – Mi sento di ringraziare i soci e tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo e di altri importanti service. Credo sia il miglior modo di festeggiare i primi 30 anni di vita del nostro Club”. Il Rotary Falconara è nato infatti nel 1986 e coinvolge anche i comuni di Montemarciano, Chiaravalle e Camerata Picena. A presentare la serata, al fianco della presidente, anche Rodolfo Mattioli e Massimo Fonti.
Scaletta davvero variegata. Le corali hanno scelto brani di musica sacra ma anche profana, brani popolari e spirituals. Ad aprire lo spettacolo sono stati i padroni di casa della Corale Polifonica “Santa Maria in Castagnola”, diretta da Silvia Amadio. Tra i brani interpretato, forse come auspicio in vista degli imminenti Oscar, anche Gabriel’s Oboe di Ennio Morricone. Repertorio tutto africano, con canti tradizionali e spirituals, invece, per il Coro “San Giuseppe” di Falconara diretto da Simonetta Guidi mentre la Corale “San Cassiano” di Montemarciano si è esibita, sotto le indicazioni di Maria Beatrice Calai, in un adattamento de La buona novella di Fabrizio De Andrè. Gran finale riservato agli inni. Quello d’Europa, Inno alla gioia di Beethoven interpretato dal Coro “Visitazione Beata Vergine Maria” di Falconara diretto da Antonella Gambi, e quello d’Italia cantato da tutti i cori partecipati e dal pubblico in piedi prima dei saluti finali.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it