Acqualagna ospita la 33^ Fiera regionale del Tartufo nero pregiato

Acqualagna ospita la 33^ Fiera regionale del Tartufo nero pregiato. Domenica appuntamento imperdibile per i buongustai

Acqualagna ospita la 33^ Fiera regionale del Tartufo nero pregiatoAcqualagna ospita la 33^ Fiera regionale del Tartufo nero pregiato / ACQUALAGNA – Domenica 7 febbraio appuntamento imperdibile per i buongustai: la 33^ Fiera regionale del Tartufo Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt,data raccolta dal 1 dicembre al 15 marzo), il nero dolce dal profumo aromatico. Qualità, bontà e versalità in cucina non sono gli unici pregi di questo tesoro della Terra. A renderlo speciale anche la possibilità di acquistarlo ad un prezzo accessibile (850 euro al kg per le pezzature medie) rispetto al Tartufo Bianco Pregiato di Acqualagna che è riconosciuta capitale del Tartufo fresco tutto l’anno grazie alla grande varietà di tartufo che si trova nell’area in ogni stagione. Crescono ben quattro varietà: il Tartufo Bianco Pregiato (Tuber Magnatum Pico), il Tartufo Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt), il Tartufo Bianchetto (Tuber Borchii Vitt), il Tartufo Nero Estivo (Tuber Aestivum Vitt). Nel 1932 veniva impiantata vicino la Gola del Furlo, riserva naturale, la prima tartufaia in Italia del tartufo nero pregiato.

L’itinerario parte da piazza Enrico Mattei con l’apertura degli stand di tartufo fresco e degli altri prodotti eno-gastronomici dalla norcineria, ai vini, al miele fino alle esposizioni di artigianato artistico locale e altri prodotti del territorio. Alle ore 09.30 si svolgerà una gara di ricerca al tartufo amatoriale, con premi per tutti i partecipanti, e dimostrazione di addestramento cani, (iscrizione: 10 euro che comprendono colazione, pranzo e premio di partecipazione). I visitatori avranno la possibilità di effettuare escursioni guidate nella Riserva naturale Statale della Gola del Furlo (www.riservagoladelfurlo.it ), acquistare il tartufo in piazza Mattei.

E poi ancora l’appuntamento più atteso: il “Carnevale al Tartufo”, l’unico al mondo dove si lanciano tartufi e non caramelle o dolciumi. Un carnevale allegro, festoso ma diverso dagli altri per la legge che lo regola: il tartufo non si compra, si regala.

Reso famoso dalle migliaia di visitatori che raggiungono piazza Mattei, l’arena del gusto di Acqualagna, per attendere l’arrivo dei carri mascherati e approfittare del lancio dei tartufi, l’appuntamento è per il pomeriggio di domenica 7 dalle ore 15 con la sfilata dei carri per le vie del paese e poi, dalle ore 16 in piazza Mattei, il lancio dei tartufi tanto atteso con musica, ballo e intrattenimenti (www.acqualagna.com). Per i carri e gruppi mascherati (minimo 10 persone) sarà offerta cena e premio di partecipazione. Iscrizione entro il 30 di gennaio (info: Ufficio Turistico del comune. Tel.: 0721/796741 – turismo@acqualagna.com).

I prezzi del Tartufo sono consultabili nella borsa del tartufo online www.acqualagna.com

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it