Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza”

Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza”. Presa di posizione di Senigallia Bene Comune dopo la bocciatura dell’ultima mozione

Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza”
Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza”

Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza” / SENIGALLIA – Dal consigliere comunale Giorgio Sartini (Senigallia Bene Comune) riceviamo: “Nel Consiglio comunale del 20/01/2016, la maggioranza ha bocciato la mozione di S.B.C. con cui si chiedeva alla Giunta di valutare la fattibilità del progetto per la realizzazione di una pista ciclabile che collegasse le frazioni del Vallone, Borgo Passera, Borgo Bicchia e Borgo Molino al campus scolastico ed al centro storico (mozione allegata).

Ancora una volta, pur di non accogliere una proposta della minoranza, la maggioranza ha voltato le spalle all’interesse della collettività, ad eccezione del Consigliere Sardella, il quale ha chiesto l’invio della pratica in Commissione per il giusto approfondimento (proposta bocciata sempre dalla maggioranza). Le motivazioni addotte prima dall’assessore Monachesi e poi dal consigliere Brucchini, nel respingere la mozione, sono state irrispettose per tutti quei cittadini che vivono nelle frazioni direttamente interessate.

L’assessore alla mobilità ha esordito comunicando che il Comune è in procinto di terminare un “pezzo” della pista ciclabile nel tratto “Borgo Bicchia (tra le frazioni toccate dalla mozione, quella più vicina al centro) zona cityper” con tracciato separato dalla sede stradale, continuando poi nel dire “che siamo molto attenti alla tematica che lei oggi sottopone … … il territorio che lei indica e le esigenze che lei sottopone le conosciamo perfettamente e sono per me un pensiero continuo, così le dimostro che siamo in linea. Ma manca un pezzo a questo ragionamento, nel suo, non ricorda che il territorio che lei cita è largamente compromesso … … noi prendiamo in considerazione la situazione come ripeto largamente compromessa delle nostre strade e dobbiamo fare buon viso a cattivo gioco e laddove è possibile realizzare percorsi ciclabili che non mettano in pericolo i pedoni in quei casi lì certamente noi ipotizziamo realizzazioni, lo facciamo continuamente. Dire colleghiamo da qui a li, da la a la, questo e quest’altro, lo trovo quasi irricevibile, conoscendo i tratti e le frazioni che lei mi sta dicendo”. Ha poi parlato di mancanza di giurisdizione del Comune sulle strade interessate dalla mozione, ha elogiato il merito della mozione quando ha affermato che “oggi le dico che sarebbe certamente molto bello realizzare immediatamente un progetto così, le rispondo che è assolutamente nei pensieri dell’assessore, dell’amministrazione, le rispondo che prima ancora della pista ciclabile, quelle zone vanno messe in sicurezza dal punto di vista stradale, e quindi c’è un passo precedente da fare … … Ma realizzare quello che lei chiede è impossibile, nel senso che bisogna valutare opportunità per opportunità … … certamente noi stiamo molto attenti alla politica dell’utilizzo della bicicletta … … sarà mia particolare cura portare attenzione nei percorsi che collegano le frazioni al centro storico e quindi al mare”.

Con queste parole l’assessore ha dato prova di non aver letto la mozione e compreso il suo senso visto che S.B.C. non chiedeva a tutti i costi la realizzazione della pista ciclabile, bensì invitava il Comune a valutare la fattibilità di un progetto che collegasse quelle frazioni.

Prendiamo atto, un’altra volta, che nonostante quanto chiesto da S.B.C. “sarebbe certamente molto bello realizzare immediatamente un progetto così, le rispondo che è assolutamente nei pensieri dell’assessore, dell’amministrazione”, la maggioranza ha bocciato la nostra richiesta”.

Questo il testo della mozione:

Oggetto: creazione di una pista ciclabile di collegamento tra le frazioni del Vallone, Borgo Passera, Borgo Bicchia, Borgo Molino ed il centro storico.

PREMESSO CHE negli ultimi 10 anni la popolazione nelle frazioni è aumentata in maniera

considerevole.

PREMESSO CHE l’aumento di popolazione nelle frazioni è dovuto soprattutto all’insediamento di

famiglie giovani con bambini.

PREMESSO CHE allo stato attuale il collegamento delle frazioni con il centro storico è assicurato

solamente attraverso la SS Arceviese.

PREMESSO CHE la SS Arceviese è da ritenersi strada pericolosa per i ciclisti.

PREMESSO CHE il Campus Scolastico si trova sulla linea per la realizzazione della pista ciclabile.

PREMESSO CHE l’utilizzo di mezzi alternativi alle auto va a diminuire l’inquinamento atmosferico.

Il Consiglio Comunale di Senigallia visto e valutato quanto sopra premesso

da mandato al Sindaco e alla Giunta per l’approfondimento e l’adozione della seguente proposta: sviluppare e dare attuazione ad un progetto per realizzare una pista ciclabile che colleghi le suddette frazioni al campus scolastico e al centro storico.

Nella foto: i lavori attualmente in corso per realizzare la pista ciclabile tra Borgo Bicchia e il centro storico

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it

Un pensiero riguardo “Sartini: “No alle piste ciclabili se le propone la minoranza”

I commenti sono chiusi