Volley, sconfitte indolori per le squadre senigalliesi

Volley, sconfitte indolori per le squadre senigalliesi. Serie C maschile: Max Control Senigallia-Falconara 2-3. Serie D femminile: Adriatica Fano-Punto Più Senigallia 3-1

Volley, sconfitte indolori per le squadre senigalliesiVolley, sconfitte indolori per le squadre senigalliesi 2SENIGALLIA – Due sconfitte, ma senza dolore, per le squadre dell’Us Pallavolo Senigallia nell’ultima giornata della prima fase dei campionati di serie C maschile e serie D femminile.

I ragazzi della Max Control hanno ceduto 2-3 alla capolista Falconara, ma hanno giocato un gran bel match, dimostrando di poter raggiungere senza soffrire l’obiettivo della salvezza nella seconda fase.

Le ragazze della Punto Più, invece, in formazione rimaneggiata e già sicure del primo posto del girone, hanno onorato l’impegno sul campo dell’Adriatica Fano, ma, complici le assenze e una comprensibile carenza di motivazioni, hanno ceduto 3-1 alle padrone di casa.

La Max Control ha davvero impressionato e, forse, una prestazione come quella contro il fortissimo Falconara fa venire qualche rammarico per i troppi punti persi durante tutta la prima fase, cosa che non ha consentito alla squadra di coach Sciati di raggiungere il quarto posto del girone che avrebbe dato l’accesso alla poule promozione. Davvero bravi Saltarelli, Baldoni e compagni a portare al quinto set i capoclassifica che, alla lunga hanno avuto la meglio dovendo però sudare le proverbiali sette camice. Parziali 21-25, 25-18, 17-25, 26-24, 10-15.

Ora, portandosi dietro il bottino di 14 punti racimolati nella prima fase, i nerazzurri e altre tre squadre del loro girone (Bottega Colbordolo, Libertas Jesi e Castelferretti) affronteranno nella seconda fase Ascoli Piceno, Appignano, Montecassiano e Porto Recanati. Due squadre (il Porto Recanati e il Castelferretti) sono già staccatissime avendo un solo punto in due e, dunque, la salvezza non è certo impossibile.

La Punto Più, priva di due bocche da fuoco come Saraga e Zingaretti, tenute a riposo precauzionalmente, ha affrontato la trasferta di Fano come una sorta di amichevole “camuffata” da partita della serie D femminile, sperimentando anche Camilla Baroncioni come schiacciatrice e Rebecca Pappalardo come libero. Ha esordito in prima squadra anche la giovane Viola Mesturini. Nonostante la formazione sperimentale e le poche motivazioni, la Punto Più ha comunque tenuto bene per tre set, cedendo nettamente soltanto nel quarto. Parziali 25-20, 25-27, 25-22, 25-14.

Ora le ragazze affronteranno la poule promozione, un gironcino a 6 squadre in cui si riparte da zero. Avversarie Bottega Colbordolo, San Severino Marche, Filottrano, Loreto e Porto Potenza Picena. La prima classificata salirà in serie C. Seconda e terza andranno ai playoff.

I campionati, con il via della seconda fase, ripartiranno sabato 13 febbraio.

CLASSIFICA FINALE SERIE C MASCHILE-GIRONE A

FALCONARA  35

AGUGLIANO 31

ANKON VOLLEY 25

VIRTUS FANO 24

BOTTEGA COLBORDOLO 22

LIBERTAS JESI 17

MAX CONTROL SENIGALLIA 14

CASTELFERRETTI 0

Max Control Senigallia alla poule salvezza

CLASSIFICA FINALE SERIE D FEMMINILE-GIRONE A

PUNTO PIU’ SENIGALLIA 37

BOTTEGA COLBORDOLO 33

VALLONE 32

PIAGGE 32

ADRIATICA FANO 29

GABICCE 21

VOLLEY PESARO 12

SAN PIETRO PESARO 11

VIRTUS FANO 9

Punto Più Senigallia alla poule promozione

 Nelle foto: Rebecca Pappalardo e Gabriele Saltarelli

 

 

 

 

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it