Tratta ferroviaria Ancona – proseguono i disservizi

Tratta ferroviaria Ancona – Roma: proseguono i disservizi, i ritardi e gli inconvenienti per gli utenti. Una situazione che preoccupa il consigliere regionale Enzo Giancarli che chiede l’intervento della Giunta

Tratta ferroviaria Ancona – Roma, proseguono i disserviziFALCONARA – Tratta ferroviaria Ancona – Roma. Proseguono i disservizi, i ritardi, gli inconvenienti per gli utenti. Una situazione che preoccupa il consigliere regionale del Pd, Enzo Giancarli, che sull’argomento ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale.

“Quante sono state le situazioni di disagio verificatesi negli ultimi quattro mesi sul tragitto Ancona – Roma e le ragioni di questi disagi.” chiede Giancarli che evidenzia come proprio nella giornata di ieri un regionale veloce partito alle 18.15 da Ancona per Roma sia giunto a Jesi dopo cinquanta minuti. Nell’occasione tutti i passeggeri, saliti nella stazione anconetana, sono stati fatti scendere dal treno, sul binario ovest e salire su un altro al quinto binario.

I disagi non sono stati solo per i pendolari che quotidianamente si spostano sulla tratta Ancona – Falconara – Jesi – Fabriano, ma ancor più per chi doveva raggiungere l’Umbria e Roma magari prendendo altre coincidenze.

Un inconveniente, questo, non isolato perché nelle scorse settimane si è verificata una serie di difficoltà una delle quali anche oggetto di interrogazione parlamentare.

Per questo Giancarli chiede alla Giunta regionale: “se non ritenga opportuno intervenire nei confronti del Ministero delle Infrastrutture affinché siano prese tutte le misure atte non solo a superare in futuro questi inconvenienti ma anche a rendere confortevole, puntuale e affidabile il viaggio in treno sull’intera tratta.”

Il consigliere Pd chiede nell’atto di rilanciare anche il progetto per il raddoppio della linea Falconara – Orte per superare le innumerevoli difficoltà legate all’esistenza, sulla tratta, di un solo binario.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it