Nell’armonia di una campagna incantevole l’azienda Mariotti Cesare produce un grande vino

Nell’armonia di una campagna incantevole l’azienda Mariotti Cesare produce un grande vinol’azienda Mariotti Cesare produce un grande vinomariotticesare003

MONTEMAGGIORE AL METAURO – Poco di là dallo squittire melodico del bacino imbrifero del fiume Metauro e nella piana in cui la leggenda e la tradizione popolare, da una parte, e la Storia dall’altra, sembrano rinverdire i suoni immaginari delle spade  iberiche, giavellotti cartaginesi e delle daghe romane dello scontro decisivo della seconda guerra romano – punica, ci si imbatte in un’atmosfera di per sé impensabile svirgolando a destra da Calcinelli su una aspra curva.

Una dolce discesa ci immerge nella grazia degli ulivi, nell’ordine delle vigne e nella armonia di un casolare che profuma di impegno e di incanto. Come regalarci uno stato di benessere! Cullati dalle nuvole che s’inseguono e dal veloce tramonto della stagione fredda si arriva in località Sant’Antonio nell’Azienda Agricola Mariotti Cesare, ai piedi delle colline che cingono Montemaggiore al Metauro. Un bijou architettonico in mezzo alla campagna che si distende con il canto del fiume verso il mare e accarezza, toccandola, la notte buia e fitta dell’Inverno e tutti i colori delle stagioni e dei tempi.

Un’azienda agricola che ha 86 anni ma non li dimostra perché ha coniugato e continua ad amalgamare  la natura con “sapienti tecniche innovative. Dal vino all’olio e tanti prodotti della nostra terra”. Cucina sapiente e nostrana, salumi e formaggi raffinati con cura, il vino è di felicissima produzione dell’azienda stessa. Il prelibato e fruttato olio pure.

mariotticesare006 mariotticesare005 mariotticesare004Il “Bianchello” o “Biancame” sono nomi e sinonimi più frequentemente usati per indicare il vitigno da cui derivano due perle, il “PiandeiFiori” e “Riflessi”, mentre l’altro gioiello “Poggioterso” è un cuvée di vitigni bianchi in parte derivati da vecchi ma prolifici impianti.

Non mancano talento e creatività all’enologo Aroldo Bellelli e allo stesso imprenditore vinicolo Cesare Mariotti. I tre bianchi menzionati sono grandi vini che non fanno una increspatura che sia una, giri che li rigiri nel bicchiere. Non si piegano perché sono vini di profondità, ricchi di estratti, larghi in bocca, freschi. Entrano con una complessità aromatica importante che invade il palato per poi assestarsi in un equilibrio resistente. I gradi alcolici, attorno al 13%, non si percepiscono tanto sono ben incorporati dai frutti. Garantiscono gioia nel centellinare e nel degustare autentiche delicatezze e ambrosie. (eg)

Nelle foto: il vigneto dell’azienda agricola Mariotti Cesare; la veranda dell’azienda, dove si sogna con i colori del tramonto; un vecchio gelso che racconta la bellezza e la bontà dell’azienda di Montemaggiore al Metauro; tre grandi vini prodotti dall’azienda: PiandeiFiori, Poggioterso, Riflessi

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it