Picchia la convivente, marocchino arrestato a Marina

Picchia la convivente, marocchino arrestato a Marina di Montemarciano dai carabinieri

Carabinieri_2MARINA DI MONTEMARCIANO – I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un 38enne marocchino per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

L’uomo, verso l’una di notte, all’interno della propria abitazione in via Mar Adriatico al “Gelso”, in stato di ubriachezza, al culmine di una lite scaturita da futili motivi, ha percosso violentemente con una mazza la propria convivente, una brasiliana 44enne, da tempo in Italia.

La donna, fuggita di casa per trovare riparo presso una connazionale che abita di fronte, è stata raggiunta in strada dal compagno e nuovamente percossa questa volta con una sedia di plastica, fino a quando è caduta a terra priva di sensi nel vialetto dell’abitazione dell’amica.

I carabinieri della Stazione di Montemarciano, avvertiti dai vicini di casa che hanno chiamato il “112” allarmati dalle urla della malcapitata (qualcuno ha chiamato dicendo “correte che questo la sta ammazzando”) sono giunti in pochi minuti in Via Mar Adriatico riuscendo a bloccare l’aggressore mentre tentava di allontanarsi da casa a bordo del proprio motociclo.

La donna, riversa sul pavimento del vialetto, è stata prontamente soccorsa dai Carabinieri con l’intervento del servizio “118” è stata trasferita in ambulanza all’ospedale di Senigallia dove è stata ricoverata in osservazione per “contusioni multiple”.

L’arrestato, dopo il foto segnalamento, è stato associato alla Casa Circondariale di Ancona “Montacuto” a disposizione della Procura della Repubblica di Ancona.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it